• Home
  • ARTE
  • Arteterapia: un valido aiuto per i disagi scolastici

Arteterapia: un valido aiuto per i disagi scolastici

L'arteterapia è l'uso delle varie forme artistiche, che includono musica, danza, scrittura, disegno, pittura e tutto ciò che si può realizzare, grazie alla passione di creare, al fine di curare disagi psicologici e manifestare il mondo interiore. Utilizzare, quindi, l'arte come terapia, per ripristinare l'equilibrio emotivo. Molte emozioni, infatti, non vengono manifestate e rimangono represse, ma si insediano all'interno dell'animo e lì "covano" conseguenze negative. Una di queste conseguenze, poco valutate, ma oggi, molto frequenti, è il bullismo e alcuni disturbi psicologici, che si verificano all'interno delle scuole, ma che spesso, vengono presi sottogamba, perchè sottovalutati, ma se non trattati adeguatamente, possono essere il principio di lunghi periodi difficili e problematici. Per trovare una soluzione adeguata, che riesca ad arginare il gravissimo problema dei disagi scolastici, entra in atto l'arteterapia, che studia il mondo interiore, attraverso immagini, colori e creazioni artistiche, prodotte dall'immaginazione e dalla fantasia dei bambini, durante le poche ore in cui essi possono esprimersi con assoluta libertà.

Freud, il padre della psicoanalisi, diceva che il prodotto artistico è lo specchio del mondo interiore. Oggi l'arteterapia trova spazio in molte scuole all'avanguardia ed esistono anche dei laboratori, dove anche gli adulti possono praticarla. Si tratta di laboratori appositamente attrezzati per dare sfogo alla propria creatività, e sono utilissimi a risolvere conseguenze di traumi turbolenti e di lacune psicologiche. I benefici evidenziati e scoperti, grazie all'arteterapia, sono molteplici. Qui riportiamo i risultati scientifici, inerenti alla pratica dell'arteterapia. Alcuni studi, dimostrano una riduzione della depressione e del livello di affaticamento in pazienti affetti da tumore sottoposti a trattamento chemioterapico (Bar-Sela,et al, 2007).

Ricerche effettutate su bambini con asma mostrano che l’arte terapia riduce l’ansia, promuove la qualità della vita e rafforza l’autostima (Beebe, Gelfand, & Bender, 2010).
Evidenze scientifiche indicano che l’arte terapia e altre terapie fondate sulla creatività stimolano la funzione cognitiva negli anziani affetti da demenza (Levine-Madori, 2009) e possono ridurre la depessione in quelli affetti da Parkinson (Elkis-Abuhoff et al, 2008).

Fare attività artistiche può ridurre l’ansia, come dimostrato dalle misurazioni dei livelli di cortisolo (Walsh et al, 2007). L'uomo è un essere complicato che possiede un mondo interno invisibile e contradditorio, ma le emozioni che vengono vissute in prima persona, sono come delle piantine che vengono "seminate" nell'inconscio e lì, producono i loro frutti dolci o amari, cioè effetti positivi o negativi, che si traducono in alterazioni psichicihe non indifferenti. Ecco perchè dobbiamo dare molta importanza alle emozioni ed ecco perchè bisogna avvalersi di tecniche non invasive e intelligenti, che diano sfogo a quel mondo interiore, che agisce in silenzio e "nuota" all'interno della nostra persona, come un sommergibile sempre presente e sorprendente.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.