• Home
  • MOSTRE
  • “Miao si gira”, a Milano in mostra i felini più famosi del cinema

“Miao si gira”, a Milano in mostra i felini più famosi del cinema

Si chiama “Miao si gira” e promette di diventare la mostra più graffiante di Milano. In occasione della Giornata Nazionale del Gatto celebrata il 17 gennaio, gli spazi espositivi di Fermo Immagine in via Gluck, hanno aperto le porte ad un evento davvero particolare.

miao-mostra-fermo-immagine-museo-arte-cinematografica-milanoSi tratta di un percorso espositivo fatto di proiezioni, manifesti, locandine e foto di scena che hanno come unici protagonisti i felini più popolari del cinema internazionale. Tutti gli appassionati avranno tempo fino al 7 aprile per non perdersi il privilegio di poter ammirare i mici più teneri e spavaldi del grande schermo, qui tutti eccezionalmente riuniti.

Previsti in calendario anche numerosi incontri, conferenze e rassegne a tema che potranno contare sulla preziosa collaborazione con Mondo Gatto, Radio Bau, YouPet Tv e Urban Pet.  Curiosando tra le sale, i cinefili più esperti non potranno non riconoscere il simpatico gattone rosso di “Colazione da Tiffany”, l’avventuroso “Gatto con gli Stivali”, il Siamese detective di “FBI Operazione Gatto”, i terrificanti gatti horror messi in scena da Stephen King o il celebre Cagliostro, comparso al fianco della bellissima Kim Novak in “Una strega in Paradiso”.

Presenti anche i gatti animati che hanno fatto la storia: Silvestro, Tom, Fritz e la scatenata famiglia degli “Aristogatti”. Immancabile anche la versione felina femminile per eccellenza, ovvero CatWoman, interpretata dalla seducente Halle Berry.  Ma a volte i nostri amici a quattro zampe riescono a rimanere impressi nella mente del pubblico, pur ricoprendo solo ruoli secondari.

E’ il caso del film “Ti presento i miei”, dove nonostante la tagliente antipatia, il felino Sfigatto, riesce a conquistare gli spettatori. Nei secoli, però, la settima arte ha anche adottato il simbolo del gatto, utilizzandolo come segno, metafora o pura analogia per rappresentare qualcos’altro. Un esempio su tutti, il film del 1955 firmato da Alfred Hitchcock, che sceglie proprio un gatto nero per rappresentare sulla locandina il carattere enigmatico e furtivo del protagonista.

Carte vincenti della mostra, saranno anche l’interattività e la multimedialità: ogni manifesto infatti sarà affiancato da un QR Code grazie al quale i visitatori, collegando il proprio telefonino alla rete wireless dell’esposizione, potranno vedere trailer, scene e contenuti speciali del film prescelto. Insomma, se il cinema è la vostra passione e se leggendo questo articolo vi è venuta la voglia di assistere ad un red carpet sopra le righe, “Miao si gira” è proprio il posto giusto per voi!

Martina Gneis

Miao! Si gira. I gatti protagonisti del grande cinema da Colazione da Tiffany a Gli Aristogatti

fino al 7 aprile 2014

Fermo Immagine - Museo del Manifesto Cinematografico di Milano
Via Gluck, 45 - Milano
Dal martedì alla domenica 14-19
Ingressi: 5 euro intero, 3 euro ridotto

Leggi anche:

Il salvadanaio attaccato al muro. Storia dell'editoria dell'arte al Museo del Novecento

Le delizie del matrimonio. Le immagini di una storia d'amore

Picasso in mostra alla Galleria Bellinzona, con alcune incisioni relative alla "Celestina" di Rojas

Calimero alla Permanente di Milano: una mostra sulla storia del celebre pulcino nero

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.