• Home
  • CRONACA
  • Donna accoltellata nel sottopassaggio della stazione di Mozzate

Donna accoltellata nel sottopassaggio della stazione di Mozzate

E' succeso a Mozzate, in provincia di Como: una donna di 35 anni, Lidia Nusdorfi, è stata accoltellata nel sottopassaggio della stazione. La donna è stata trovata dissanguata, a causa delle gravissime ferite subite. Era nata a Garbagnate Milanese, in provincia di Milano e poi si era traferita a Rimini, dove vivea da lunghi anni. La Nusdorfi era tornata a Mozzate, sabato sera e scesa dal treno, si stava dirigendo verso il pacheggio, quando all'improvviso è stata aggredita e accoltellata da un tizio che per ora rimane sconosciuto.

L'ennesima tragedia, consumata in brevissimo tempo, senza lasciare via di scampo alla vittima, che è morta subito dopo la violenta aggressione, caratterizzata da numerose coltellate senza pietà alcuna. I motivi non sono legati ad un'eventuale rapina, ma a faccende personali. I Carabinieri stanno rivedendo le scene filmate dalle telecamere poste alla stazione, nei vari punti frequentati dai passanti, durante le ore diurne e notturne e continueranno a condurre le loro attente e accurate ricerche. Il loro obiettivo primario è cercare di identificare il colpevole cosi' da procedere al regolare arresto. Purtroppo, il delinquente si è dileguato, fuggendo velocemente, per evitare di essere visto da qualcuno ma due persone lo hanno intravisto mentre si allontanava.

I due testimoni sono di nazionalità egiziana, si trovavano in loco e hanno dichiarato di aver visto un giovane uomo allontanarsi, dopo aver sentito delle urla. La donna in questione, travolta da un drastico destino, era disoccupata e si era recata a Mozzate, ospite da parenti, dove probabilmente aveva intenzione di trascorrere alcuni giorni in lieta e familiare compagnia. Ma anzichè rivivere i luoghi legati alla sua infanzia, ha trovato la morte in giovane età. Attualmente nessuno può dare ulteriori informazioni utili, ma si spera nelle indagini approfondite. Fatti come questi, che sconvolgono la sensibilità dei lettori, bruciano il futuro di persone spesso innocenti e vittime di dolorose esperienze personali, poichè la follia che imprigiona una mente squilibrata, produce l'irreparabile.      

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.