• Home
  • CRONACA
  • Inchiesta baby-squillo: scompiglio in casa Mussolini

Inchiesta baby-squillo: scompiglio in casa Mussolini

L'Italia delle inchieste e degli indagati, sta facendo scalpore ancora una volta, rimestando, controllando e scoprendo coperchi di pentole che contengono intrugli "bollenti". Il campo sociale hot, sembra faccia da padrone assoluto nella gestione della tranquillità e serenità di moltissime famiglie italiane, che improvvisamente si vedono sfasciarsi nonostante anni trascorsi in un clima familiare apparentemente solidale e positivo, all'insegna della fiducia e della collaborazione reciproca per il bene di tutti i componenti del nucleo.

Gli eventi sociali che superficialmente sono frivoli e senza alcuna importanza fondamentale, toccano corde delicate e molto sensibili, quando sfiorano la propria vita privata. E' il caso della famiglia della senatrice Alessandra Mussolini, in seguito alla scoperta di alcuni scheletri nell'armadio del marito, Mauro Floriani, sposato con lei dal 1989 e attualmente accusato di prostituzione minorile per essere coinvolto nel caso delle baby squillo Azzurra e Aurora, che incontravano i loro clienti nel quartiere dei Parioli a Roma.

Floriani è stato accusato, perchè ci sarebbero prove e testimonianze concrete, nell'inchiesta delle baby-squillo minorenni, con le quali risulterebbe, tramite intercettazioni telefoniche, che avrebbe avuto rapporti sessuali e appuntamenti frequenti, all'insaputa della moglie, ma ha dichiarato apertamente che non sapeva che fossero minorenni, cosa alquanto difficile credere, perchè alcuni clienti, constatando l'età delle ragazze, non hanno voluto trattenersi e sarebbero usciti subito.

Floriani ha confessato di aver contattato le ragazze, tramite Bakekaincontri e poi ha fissato gli appuntamenti con loro, tramite il cellulare. La Mussolini ha reagito dolorosamente alla spiacevole "sorpresa" e ha cacciato il marito, indignata dal suo spregevole comportamento. Da brava mamma, ha agito d'istinto, cercando di salvaguardare innanzitutto i figli, Caterina, Romano e Clarissa, dalle conseguenze negative del Gossip e dalla diffusione della sgradita notizia e pertanto si è trasferita dalla madre. Una donna autoritaria come la Mussolini, di principi morali rigidi, all'improvviso vede crollare il suo mondo, ma non ha intenzione di farsi travolgere dai pettegolezzi e dalle maldicenze pubbliche. Infatti sembra probabile che sia lei che i figli abbiano voluto difendere Floriani, in quanto uomo col quale la Mussolini ha condiviso i migliori anni della sua vita e risolto anche numerosi problemi. Inoltre, Floriani è un padre amato dai suoi figli, che sono disposti a comprendere la situazione scabrosa e delicata in cui si è trovato.

Resta comunque che il fatto avvenuto ha provocato un dramma familiare, culminato con una grave ferita all'orgoglio della Mussolini che fin a pochi giorni prima era convinta ingenuamente di far parte di un quadretto familiare esemplare e invidiato da molti. La società moderna è costellata da divorzi e separazioni a causa di tradimenti, ma quando una coppia di vip, che è lontana dalla mondanità, dai riflettori e vive la propria vita privata in modo molto riservato cade nella fatale trappola delle debolezze umane e in seguito dei pettegolezzi, è come se crollassero dei modelli perfetti, che poi scadono nel volgare e spesso anche nelle indiscrezioni più esasperate. A volte la personalità presenta dei lati nascosti che è faticoso accettare, ma che a lungo andare sono motivo di "guerre" che provocano rancore.              

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.