• Home
  • EVENTI
  • Indie a colazione da Eataly: quando il Made in Italy si fa musica

Indie a colazione da Eataly: quando il Made in Italy si fa musica

musicIndie a colazione da Eataly è il nome della nuova rassegna di musica indipendente, che a partire da maggio invaderà, una domenica al mese, il palco di Eataly Milano Smeraldo, in piazza XXV aprile.

Sarà il Palco Smeraldo, che già quotidianamente ospita artisti e musicisti noti e meno noti, a dare spazio alla musica emergente, per l'occasione di domenica mattina.

L'idea è quella di portare "alla luce del sole" personalità musicali emergenti di spicco, che hanno qualcosa da dire e da dimostrare. E lo faranno all'interno di un palco "di qualità", dove clienti e avventori potranno assaggiare nuove sonorità ancora sconosciute, e mentre fanno i loro acquisti, fermarsi a dare un ascolto, e magari anche due, a una musica giovane e poco conosciuta.

La rassegna, idea tutta nuova, avrà inizio proprio domenica 4 maggio alle 12, in orario "brunch".

Ad inaugurare il palco della domenica mattina saranno i Prof. Plum, band emergente proveniente dal comasco, che proprio domenica presenterà Governo Tecnico, il loro secondo album in uscita.

Rock alternativo e intelligente, che pone molta attenzione, oltre che alle sonorità, ai testi, facendo della lingua italiana, spesso "denigrata" in ambito musicale e in particolare nei bassifondi emergenti, uno strumento di espressione e lotta.

Gli ospiti di giugno, protagonisti del brunch alternativo della domenica mattina, saranno i Violacida, con il loro elettro-folk-pop. La presentazione di "Storie mancate", disco del trio di Lucca, è prevista per l'8 giugno.

Infine, o almeno per il momento, saranno I Giorni dell'Assenzio, power trio post-grunge a chiudere la rassegna nel mese di luglio, arrivando da Chieti a presentare il loro album "Immacolata solitudine" il 13 luglio.

Ma non è detto che non seguiranno altre date, perché diciamocelo: di gruppi emergenti di qualità, in Italia, ce ne sono a dozzine, ma gli spazi disposti a dare loro risonanza sempre meno.

Forse, però, questo è il segnale che qualcosa sta cambiando, e da maggio il gusto made in Italy, da Eataly, non sarà solo nei prodotti ma anche nelle sonorità diffuse.

A domenica!

Clara Cappelletti 

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.