• Home
  • EVENTI
  • Il re della musica balcanica torna a Milano: Bregovic al Carroponte il 16 luglio

Il re della musica balcanica torna a Milano: Bregovic al Carroponte il 16 luglio

bregovicImpossibile non essersi fatti coinvolgere, almeno una volta, dalle sonorità e dalle note di Goran Bregovic, musicista e compositore bosniaco, la cui musica è riuscita a fare il giro del mondo.

E proprio per gli appassionati dell'artista e del genere balcanico che egli propone, è prevista un'imperdibile data milanese: mercoledì 16 luglio Bregovic si esibirà al Carroponte di Sesto San Giovanni.

La dice lunga il nome del tour che sta vedendo Bregovic impegnato in diverse città europee: "If you don't go crazy, you're not normal", "se non diventi pazzo non sei normale".

Ritmi folk e circensi, quelli investiranno il Carroponte, che creano le premesse per una grande festa gitana, dalle sonorità invadenti e coinvolgenti, di fronte a cui è impossibile stare fermi.

Bregovic proporrà, per l'occasione, i suoi più grandi successi, a partire dalal canzone-icona dell'artista, Kalashnikov, per giungere agli ultimi due album, Champagne for Gypsies (2012) e Alkohol (Slijvovica & Champagne) (2008). 

Non mancheranno nemmeno alcune anticipazioni del prossimo album, in uscita nel 2015.

Insomma, si cercherà di dare al pubblico tutto ciò che desidera, facendo ovviamente un'accurata cernita, che riesca ad estrapolare il meglio della discografia di Bregovic, musicalmente attivo da circa quarant'anni: si pensi che il suo primo album solista, Goran Bregovic, è datato 1977. 

Tralasciando poi gli album incisi con i Bijelo Dugme, gruppo musicale genere rock, il più noto della Jugoslavia, di cui Bregovic fu fondatore e leader, tra il 1974 e il 1989.

Come consuetudine, l'artista nato a Sarajevo sarà accompagnato dalla storica formazione, da sempre al suo fianco: la Wedding & Funeral Band, che comprende percussioni, strumenti a fiato e voci bulgare. 

La missione più importante di Bregovic, probabilmente, è stata quella di riuscire a portare oltre confine una musica non convenzionale, una musica di parte, puramente est-europea, poco conforme con l'orecchio occidentale. E l'ha fatto egregiamente, non piegandosi alle regole del mercato discografico, ma piegando ai suoi piedi il mercato della musica.

Risultato?

Mercoledì 16 luglio, io e tanti altri come me potremo recarci in territorio milanese, chiudere gli occhi ed essere trasportati, per una sera, sulla penisola balcanica, tra la vivacità e il peso della cultura est-europea. 

 

Inizio concerto: 21.30
Costo: 20 euro

 Clara Cappelletti

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.