• Home
  • CRONACA
  • Scuola: le dritte per affrontare il nuovo anno scolastico

Scuola: le dritte per affrontare il nuovo anno scolastico

scuola-primogiornoLa scuola, lo si sa, è il luogo educativo per eccellenza, dove i nostri figli trascorrono la maggiorparte del loro tempo quotidianamente, imparando nuove lezioni didattiche, sperimentando nuove amicizie e interagendo con nuovi docenti. L'ambiente scolastico risulta molto ostico a volte, a causa di molteplici problemi legati alla logistica, all'abitudine di alzarsi prima e finire in tempo utile i preliminari quotidiani della pulizia personale e del fabbisogno alimentare energetico.

In ultimo bisogna anche considerare la durata del tragitto per arrivare a scuola puntuali, sia che si prenda il pulman, la metropolitana, la macchina, il bus specifico della scuola o persino la bicicletta. Noi qui vogliamo darvi delle dritte su come affrontare il difficile e confuso periodo prescolastico, dopo le vacanze estive.

Innanzitutto è necessario, almeno una settimana prima dell'inizio del nuovo anno scolastico, abituarsi ad alzarsi prima, col supporto materiale di una "sveglia" bizzarra, tipo il telefonino dal suono particolarmente piacevole, che potrebbe consistere in una vostra canzone preferita o nella registrazione della voce della vostra dolce metà, che vi chiama e vi dice dolcemente di alzarvi. Inoltre dovrete mettervi bene in mente di affrontare lo studio come se fosse un aggiornamento personale, che vi serve per trovare lavoro e rendervi indipendenti dal punto di vista economico. Ciò vi aiuterà a risolvere il grave problema della pigrizia e della svogliatezza, quando si tratta di studiare nuove materie sconosciute o considerate addirittura "inutili".

L'approccio allo studio dev'essere quello di una persona che vuole tenersi sempre aggiornata culturalmente, proprio per evitare di fare brutte figure, qualora si trovasse in compagnia di amici e non sapesse come rispondere a determinate domande attuali o di cultura. Dovete considerare la lezione da studiare, come una notizia culturale che potrebbe risultarvi utile in qualche modo.

Vi scrollerete, così, dal peso orribile di affrontare una nuova lezione, intesa come scoglio da superare, e sarà molto più facile incamerare i nuovi termini e le "novità" che leggerete, perchè di questo si tratta, di novità culturali. Considerare la cosa da questo punto di vista, vi aiuterà moltissimo e vi risparmierà molta fatica superflua.

Approcciarsi alla nuova lezione scolastica, come se si leggesse di un cantante preferito e si volesse conoscere la sua vita, le sue abitudini, i suoi gusti, le sue caratteristiche personali e i contenuti delle canzoni che lo distinguono, aiuta a rendere più interessante la lezione.

Se per esempio si deve studiare Cavour, lo si dovrebbe considerare come un importante personaggio politico del suo tempo e allora si è spinti a voler conoscere la sua vita, le sue caratteristiche principali e si è stimolati dalla curiosità di chiedersi il perchè, dopo tutti questi anni, ancora si parla di lui, cosa avrà fatto di così importante e qual'è il motivo che viene studiato ancora oggi dalle nuove generazioni. Questa si chiama curiosità intelligente e costruttiva, che tutti abbiamo, a prescindere dall'età, e aiuta ad approcciarsi allo studio in modo sereno.

Un'altra chicca importante per affrontare il nuovo anno scolastico con serenità, è non studiare a memoria, perchè si fa uno sforzo mnemonico esagerato e alla fine inutile, dato che si potrebbe andare incontro a parecchie amnesie momentanee, dovute all'ansia che sopravviene improvvisamente e blocca il discorso preparato precedentemente a casa, avendo come conseguenze negative, i brutti voti alla fine dell'interrogazione.

Invece il suddetto approccio alla nuova lezione, fornisce tutte le risposte della curiosità personale e aiuta lo studente a strutturare un discorso individuale e a fare un'interrogazione originale e completa, con ottimi risultati. 

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.