• Home
  • MOSTRE
  • Bettina. Fotografie dell'icona della moda francese

Bettina. Fotografie dell'icona della moda francese

Oltre 100 immagini immortalano una musa e icona degli anni ’40 e ’50 del mondo della moda. Vi parlo dell’esposizione che a partire dal 17 settembre celebra negli spazi della Galleria Carla Sozzani, una delle modelle fra le più celebrate e ricercate da stilisti e fotografi del tempo, Bettina un vero e proprio emblema della moda francese.

“Guanti, cappelli, veli – era quell'epoca: mi piaceva posare, era un istinto e un piacere”
(Fashion memoir, Thames and Hudson,1998)

sozzani-mostra-bettina-milanoBettina cresciuta in Normandia, a partire dal 1944 si trasferisce a Parigi, qui incontra il giovane stilista Jacques Costet, che rimase affascinato dalla sua bellezza e le chiese di indossare un abito. È a partire da questo momento che inizia la sua carriera di musa e modella. Successivamente dopo un breve periodo di lavoro con Lucien Lelong, nel 1947 si lega a Jacques Fath che disegna per lei una collezione dedicata, ha il via un nuovo stile, denominato fenomeno “Bettina“.

È da questo momento in avanti che sarà contesa dalle più importanti riviste di moda, diventando in poco tempo “la francese più fotografata di Francia”(Paris Match).

La testimone privilegiata degli anni folgoranti della moda di Parigi sarà ritratta e immortalata in diverse ambientazioni dalle spiagge alle dimore più lussuose, dalla strada agli atelier, nella semplice cornice di un fondale bianco.

bettina-mostra-fotografia-galleria-sozzani-milanoLa sua carriera prosegue e nel 1952 incontra Hubert de Givenchy, qui assume il doppio ruolo di modella e responsabile delle pubbliche relazioni della maison. Givenchy arriva a dedicarle la blusa “Bettina” immortalata all’interno di un  famoso disegno di René Gruau.

Bettina continuerà a viaggiare in tutto il mondo posando per le rivista di moda con abiti di Balman, Madame Grès, Balenciaga e Christian Dior.

All’apice della sua carriera, nel 1955, decide di allontanarsi dalla scena della moda, ma nonostante il suo ritiro continua a lavorare nell’ambiente diventando nel 1963 “ambasciatrice di charme” della rivista Elle e nel 1967 tornerà a sfilare per la nuova collezione di Coco Chanel a lei ispirata, per poi diventare direttrice couture per Emanuel Ungaro e responsabile delle relazioni pubbliche per Valentino.

In mostra potrete vedere tutte le tappe della sua sfavillante carriera attraverso una nutrita selezione di immagini di importanti fotografi che hanno deciso di immortalarla negli anni; tra i grandi nomi si citano: Erwin Blumenfeld, Henry Clarke, Louise Dahl-Wolfe, Henri Cartier-Bresson, Maurice Zalewski, Jean-Philippe Charbonnier, Georges Dambier, Nat Farbman, Arik Nepo, Gordon Parks, Irving Penn, Willy Rizzo, Emile Savitry e Robert Doisneau.

Dafne

Bettina

Dal 17 settembre al 2 novembre 2014

Galleria Carla Sozzani
Corso Como 10 – 20154 Milano, Italia
Orario: tutti i giorni, ore 10.30 – 19.30, mercoledì e giovedì, ore 10.30 – 21.00
Ingresso libero

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.