• Home
  • MOSTRE
  • Segantini, ritorno a Milano: mostra a Palazzo Reale

Segantini, ritorno a Milano: mostra a Palazzo Reale

Giovanni Segantini - artista europeo del secondo Ottocento, famoso nel mondo per i suoi paesaggi inondati di luce - è ospitato a Palazzo Reale con una retrospettiva che ripercorre la sua vita artistica: "Segantini. Ritorno a Milano" propone 120 opere provenienti da collezioni private europee e americane e da musei come la Galleria d’Arte Moderna di Milano e il Museo Segantini di Saint Moritz.
 
mostra-segantini-palazzo-reale-milanoGiovanni Segantini e la città di Milano 
La prestigiosa selezione di opere celebra il percorso artistico del pittore e l'importanza che Milano ha rivestito nella sua vita. Egli frequentò infatti l'Accademia di Belle Arti di Brera, qui la formazione e il debutto, a  Milano espose le sue opere e furono venduti molti suoi quadri attraverso la Galleria dei fratelli Grubicy.
 
Biografia
Giovanni Segantini nacque a Arco nel 1858, dopo la morte della madre - avvenuta nel 1865 - venne condotto a Milano e affidato ai parenti, ma in seguito al suo vagabondare fu portato in riformatorio ivi trascorse alcuni anni. Tra il 1874 e il 1879 frequentò l'Accademia delle Belle Arti di Brera dove si formò e conobbe Vittore Grubicy che lo sosterrà economicamente per diversi anni. Il pittore si trasferirà prima in Brianza nel 1881, poi in Engadina, in Svizzera, dove immortalerà magnifiche scene di vita agreste. Segantini morì giovane, mentre dipingeva in montagna fu colto da peritonite acuta, aveva solo 41 anni, era il 28 settembre del 1899.
 
La mostra a Palazzo Reale
La mostra offrirà al pubblico uno sguardo approfondito sulle opere dell'esponente principale del Divisionismo, comprende paesaggi, autoritratti e nature morte e è suddivisa in 8 sezioni: gli "Esordi" (alcuni quadri della città di Milano), "Il Ritratto e L'artista", "Il vero ripensato" (nature morte), "Natura e vita dei campi", "Natura e simbolo", "La maternità", "Fonti letterarie e Illustrazioni" e l'ultima sezione "Il Trittico". 
La rassegna è curata dalla maggior studiosa di Segantini Annie-Paule Quinsac e dalla pronipote Diana Segantini. Del pittore ottocentesco Quinsac - che ha preparato una guida sulla mostra - scrive: "Il contadino come eroe dimenticato non lo interessa è della natura che vuole impadronirsi, con i cieli, la terra, gli animali e le genti che la popolano".
 

Palazzo Reale
Dal 18/09/2014 al 18/01/2015
Lunedì: 14.30-19.30; Martedì, Mercoledì, Venerdì e Domenica: 9.30-19.30; Giovedì e Sabato: 9.30-22.30 (ultimo ingresso un'ora prima della chiusura)
Prezzo biglietti (con audioguida in omaggio): Intero: 12 euro; ridotto: 10 euro

Leggi anche:

Alla Triennale di Milano il Rame tra arte contemporanea, design, tecnologia e architettura

Bettina. Fotografie dell'icona della moda francese

Together. Lina Bo Bardi alla Triennale di Milano

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI