Cosa fare questo weekend a Milano? 24-26 maggio 2019

Cosa fare questo weekend a Milano? 24-26 maggio 2019

Come sempre MilanoFree.it offre i suoi consigli sui...

Open House Milano 2019

Open House Milano 2019

Sabato 25 e domenica 26 maggio a Milano torna con la quarta edizione...

Wired Next Fest 2019: Il futuro è qui

Wired Next Fest 2019: Il futuro è qui

Da venerdì 24 a domenica 26 maggio, torna ai giardini pubblici Indro...

In scena al Fontana Il Sogno di una notte di mezza estate.

In scena al Fontana Il Sogno di una notte di mezza estate.

Un classico che più classico non si può va in scena al Teatro Fontana a...

Vertice dei Comitati Lombardi: Stop piano Emergenza Trenord

Vertice dei Comitati Lombardi: Stop piano Emergenza Trenord

VERTICE DEI COMITATI LOMBARDI:   STOP PIANO EMERGENZA TRENORD...

Birre italiane: origine e produzione

Birre italiane: origine e produzione

Molte sono le marche che caratterizzano questa bevanda, sia di produzione...

Milano e le sue vie: come mai questa via si chiama così?

Milano e le sue vie: come mai questa via si chiama così?

Tutti ne siamo a conoscenza, ogni città e ogni paese è dotato di vie, viali e...

 Roma nella camera oscura

Roma nella camera oscura

Fino al 22 settembre sono in mostra al Museo di Roma le fotografie della città...

Radiobus. Ecco l’app per un servizio più efficiente

Radiobus. Ecco l’app per un servizio più efficiente

Il servizio per prenotare il Radiobus ora è anche dall’App Atm Milano. In...

Arts & Foods. La Triennale di Milano e Expo 2015

Come ben sappiamo tema intorno al quale verte Expo 2015 è Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita. Di conseguenza ogni evento e manifestazione lega le sue proposte a quelli che sono i temi dell’alimentazione e del cibo. Non manca all’appello la Triennale di Milano. Qui da 10 aprile fino al 1 Novembre 2015 sarà allestito il Padiglione Art&Food, un progetto che si propone di ripercorrere e analizzare la multiforme relazione fra le arti e il cibo.

arts-food-triennale-milano-per-expo-2015Il Padiglione andrà a occupare ben 7000 metri quadrati snodandosi tra edificio e giardino e quindi tra spazi interni ed esterni per restituire una panoramica sulla pluralità di linguaggi visuali e plastici, oggettuali e ambientali che sin dalla prima Expo che si tenne a Londra nel 1851 all’edizione milanese, vertono intorno al tema del convivio, della nutrizione e del cibo.

Andiamo nel dettaglio, al suo interno avranno vita due progetti il primo è Arts & Foods, curato da Germano Celant con un allestimento dello Studio Italo Rota, che documenta situazioni e modi di vivere relazionati al tema del mangiare. Coinvolgendo ogni tipo di media e linguaggio dal video all’installazione, dalla pittura alla scultura, dal design all’architettura, dalla fotografia alla pubblicità, dal cinema alla musica e alla letteratura, si ha una lettura che segue un certo andamento cronologico che va dalla prima Expo fino all’attualità.

Vi saranno ambienti appositamente creati e dedicati a quelli che sono i tipici spazi del convivio come la cucina, la sala da pranzo fino al bar e al cibo da viaggio in cui si uniscono arredi, elettrodomestici e opere d’arte per creare suggestioni sensoriali. E inoltre scrittori, film makers, artisti, grafici, musicisti, fotografi, architetti e designers offrono attraverso la propria personalità una testimonianza dello sviluppo della visione e del consumo del cibo.

Altro progetto è Cucina & Ultracorpi, sempre a cura di Germano Celant questa volta in collaborazione con Silvana Annicchiarico. In occasione dell’VIII edizione del Triennale Design Museum il tema di Expo Milano 2015 è stato declinato per raccontare un’ulteriore specificità del design italiano.

Il progetto vuole raccontare quella che è stata la trasformazione degli strumenti tradizionali della cucina in macchine e automi, ripercorrendo l'evoluzione di cucine ed elettrodomestici in Italia, anche in relazione alla progettazione internazionale e dell'industria estera.

Il tutto si andrà a relazionare inoltre con l’edizione 2015 del Salone del Mobile, uno degli eventi milanesi più attesi che il prossimo anno aprirà al pubblico il 10 aprile.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.