• Home
  • EVENTI
  • Gin Day: Milano omaggia la bevanda al sapore di Ginepro

Gin Day: Milano omaggia la bevanda al sapore di Ginepro

 

2014-09-15 18.28.38 CopiaUna giornata di sole di settembre ed una location da favola.
 
Il gin day, giornata dedicata alla storica bevanda al sapore di ginepro, è stato un evento molto apprezzato da milanesi e non che anche se era lunedì pomeriggio si sono presentati in molti a Villa Necchi-Campiglio. L'affluenza è stata oltre le aspettative dato che nella sala prevista per i seminari con famosi bartender di fama internazionale non c'era posto per tutti.
 
Io sono arrivato nel pomeriggio ed una volta entrato sono passato per lo shop in cui erano in vendita gin e attrezzi del mestiere. Proseguendo ho potuto notare la presenza di un barber shop per chi voleva immergersi nell'atmosfera da gin day con un tocco british, mentre subito dopo una postazione video dava la possibilità a chi volesse di lasciare un proprio commento sull'evento.Nel giardino principale un cocktail bar serviva 5-6 varianti di gin cocktails al prezzo di 6€ al drink, mentre nella parte retrostante la piscina, i vari stand espositivi davano la possibilità di assaggiare  i diversi brand di gin e farsi dare spiegazioni.
 
Dopo averne assaggiati un paio mi reco nella sala adibita agli incontri nel seminterrato dove inizia il seminario con Marian Beke del Nightjar di Londra. Beke ha spiegato e dimostrato quante possibilità ci sono per diversificare e rendere un gin martini un'esperienza unica. Molto sta nella sperimentazione e nel trovare i giusti abbinamenti. Un coktail non è solamente una questione di gusto e di olfatto ma lo può essere anche di tatto e di vista. C'è l'uso di olii ed essenze profumante, di erbe selvatiche e l'abbinamento a particolari cibi come possono essere i funghi di mare o il cheddar con fonduta di cioccolato. Forse un pò troppo sperimentale?la domanda che mi è sorta durante il seminario e come notato condivisa da vari barman italiani presenti in sala  consapevoli del fatto che il cliente italiano medio vuole bere classico, mi è stata risposta in maniera molto semplice da Mr. Beke "è un processo, una volta che il cliente ti conosce ed ha fiducia in te tu puoi proporre qualcosa di più regalandogli una vera esperienza del bere a 360°".
 
Dopo il seminario mi godo un blackberry collins, coktail a base di gin con more di rovo, succo di lime e soda, a bordo piscina e mentre un trio musicale attaca con note jazz per rendere l'atmosfera giusta all'ambiente, io mi dirigo nuovamente alla sala conferenze perchè c'è Dario Comini, bartender del Nottingham Forest (Viale Piave,1) di Milano che prende la parola. Il suo discorso è semplicemente un aneddoto su come un barman dell'hinterland milanese gli abbia fatto capire che per ottenere successo in quel mestiere serve la dedizione e l'amore in quello che si fa e quindi il maggior valore del come piuttosto che del quanto. Aneddoto che vale applausi a scena aperta per Dario ed io soddisfatto posso fare un ultimo giro di assaggi prima di lasciare la location. 
 
Quello che ne rimane è un evento che sicuramente è dedicato più a chi lavora nel settore che al grande pubblico ma molto piacevole e ben organizzato. Il Gin day dà appuntamento l'anno prossimo mentre io mi prenoto per il Rum day che ci sarà a Milano il 9 e 10 ottobre.

 

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.