• Home
  • CRONACA
  • 16-17 ottobre 2014: strade bloccate per meeting Asem

16-17 ottobre 2014: strade bloccate per meeting Asem

trafficoStrade bloccate e deviazioni temporanee  lungo alcune vie milanesi nelle giornate di giovedì 16 e venerdì 17 ottobre 2014, anche se i disagi potrebbero iniziare a sentirsi già a partire da mercoledì 15 ottobre. Milano, dal 16 al 17 ottobre 2014 ,ospiterà il decimo vertice Asem-Asia Europe Meeting. Si attende l'arrivo di Capi di Stato e di Governo provenienti da 50 paesi.

Palazzo Marino informa che alcune vie verranno chiuse temporaneamente al traffico, soprattutto nella zona Area C, Fiera Milano City, e lungo le direttrici da e verso l'aeroporto di Linate, in particolare viale Forlanini. Le vie chiuse al traffico e le annesse deviazioni saranno segnalate sul posto dalle forze dell'ordine. Inoltre, per motivi di sicurezza la stazione di Duomo sia della M1 che della M2 resterà chiusa dalle ore 14 alle ore 24 di giovedì 16 ottobre.
Chiusure straordinarie sono previste anche per Palazzo Reale e per il Museo del Novecento. Palazzo reale, che ospiterà la cena di gala, resterà chiuso al pubblico per l'intera giornata di giovedì 16, mentre il Museo del Novecento chiuderà anticipatamente alle ore15,00 di giovedì 16 ottobre.
Per ridurre i disagi alla circolazione alcuni cantieri stradali sono gìà stati sospesi a partire da questi ultimi giorni e resteranno sospesi per tutta la durata del meeting. Il Comune di Milano consiglia in ogni caso agli automobilisti di lasciare a casa l'auto e di usare i mezzi pubblici.

Asem è un importante summit internazionale che si svolge ogni due anni a partire dal 1996. Nato come forum di dialogo e cooperazione tra i paesi di Europa e  Asia, il summit biennale si pone lo scopo di stabilire le priorità di lavoro per i successivi due anni. Gli incontri si svolgono in modo alternato in Asia e in Europa; l'edizione 2012 si è tenuta a Laos, la precedente a Bruxelles.

Leggi anche:

Stazione Metro DUOMO Chiusa giovedi' 16 ottobre 2014

Putin a Milano: sudditanza e proteste

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.