Mal di Gola: erisimo ed eucalipto

Siamo arrivati ormai nel mese di ottobre, l'autunno è cominciato e con lui anche la ripresa delle attività quotidiane che ci siamo lasciati alle spalle quando siamo andati in vacanza. cominciano i erisimoprimi segnali di malessere della gola e delle tonsille, peggiorati dal fatto che in questa stagione la vita si svolge ormai prevalentemente negli spazi chiusi. Ad aggravare il disagio contribuisce anche l'aria cittadina carica di polveri inquinanti che indeboliscono le difese della gola, creando un terreno fertile allo sviluppo di laringiti e tracheiti.

Ai primi segnali di infiammazione come il continuo raschiarsi la gola, l'abbassamento della voce, il fastidio di deglutire o la comparsa di una tossetta stizzosa, secca e "pungente" possiamo ricorrere all'erisimo, pianta nota anche come "erba dei cantanti" per la sua capacità di risolvere rapidamente le infiammazioni della gola di qualunque natura. Pianta ricca di mucillagini, oli essenziali, iodio, ferro e polifenoli, l'erisimo è da scegliere in tutti i casi di faringite o laringo-tracheite, virale o infiammatoria, ma anche nelle irritazioni del cavo orale dovuto al fumo di sigaretta. Oltre a sfiammare le mucose orali, l'estratto di erisimo è un buon mucolitico ed espettorante.

Come si usa l'erisimo:

In una tazza d'acqua bollente versare un cucchiaio di erisimo, spegnere il fuoco, coprire il recipiente e lasciare in infusione per 10 minuti, poi filtrare l'infuso, farlo intiepidire e usarlo per gargarismi da ripete più volte nell'arco della giornata.
Mattina e sera si possono anche assumere 30 gocce di estratto di erisimo in mezzo bicchiere di acqua.
Usato in molti preparati fitoterapici e farmaceutici contro le affezioni delle vie aeree, anche l'eucalipto è molto utile per trattare queste problematiche, anche di origine infettiva. Ricco di oli essenziali ma anche di terpeni (sono i costituenti principali delle resine di molte piante), polifenoli e flavonoidi, l'eucalipto calma i dolori vivi delle mucose ed agisce come antibiotico naturale. Ha, infatti, proprietà balsamiche, antisettiche e spasmolitiche, è dunque un potente alleato per far fronte al più classico dei "mali di stagione".
Efficace contro virus e batteri, l'eucalipto aiuta a contenere o spegnere l'infiammazione. Nelle laringiti e faringiti in fase acuta quando, oltre alla deglutizione, anche la respirazione diventa problematica, il potere decongestionante, emolliente e leggermente analgesico delle sue foglie dà immediato sollievo alle mucose infiammate. la sua azione balsamica, infine, aumenta la componente acquosa del catarro, fluidificandolo e facilitandone l'espettorazione che diventa così meno dolorosa.

Come si usa l'eUCALIPTO:

L'olio essenziale di eucalipto è antisettico se diffuso negli ambienti; quidi, una goccia di questo olio in acqua nell'umidificatore o nel bruciaessenze disinfetta l'aria e migliora la respirazione.
Spalmato sul pane nero o un cucchiaino sciolto in una tazza d'acqua bollente, il miele d'eucalipto previene i contagi.aceto-balsamico
Altro rimedio interessante è l'aceto balsamico. Buon battericida, ricco di vitamine (A, B, C) e di sali minerali, l'aceto balsamico stimola le difese immunitarie. Versandone un cucchiaino in un bicchiere d'acqua aiuta a digerire e facendone gargarismi con un cucchiaino in 3 dita d'acqua lenisce la tosse ed il mal di gola.

Laura Nicoli

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.