Una nuova centrale dell’acqua per Milano

Una nuova centrale dell’acqua per Milano

Dal 4 luglio Milano ha una nuova Centrale dell'Acqua, in via Cenisio 39,...

Cosa fare questo weekend a Milano? 13-15 luglio 2018

Cosa fare questo weekend a Milano? 13-15 luglio 2018

Come sempre MilanoFree.it offre i suoi consigli sui...

Milano Latin Festival 2018

Milano Latin Festival 2018

La musica infiamma il palco del Milano Latin Festival per la settimana più...

L'Uomo Bianco Nella Foto - L'incredibile storia di Peter Norman in scena al Castello Sforzesco

L'Uomo Bianco Nella Foto - L'incredibile storia di Peter Norman in scena al Castello Sforzesco

Ho sempre avuto la balzana idea che lo sviluppo di una nazione e del suo...

Visita in Miniera in Lombardia con i bambini

Visita in Miniera in Lombardia con i bambini

La proposta che vi voglio fare con quest'articolo, è quella di fare una...

Politica e finanza: le logiche dei mercati

Politica e finanza: le logiche dei mercati

Politica e finanza, come dovrebbe essere, o Finanza e politica come purtroppo...

Bus e tram di Milano ancora terra di nessuno?

Bus e tram di Milano ancora terra di nessuno?

I mezzi di superficie atm sono ancora pericolosi. E non parlo delle ore...

Ciclovia del fiume Oglio

Ciclovia del fiume Oglio

Ecco una proposta per gli amanti della pedalata panoramica, percorrere i 282...

Harry Potter a Milano o gli studios di Londra?

Harry Potter a Milano o gli studios di Londra?

Babbani di tutta Italia siete pronti? «Harry Potter: The Exhibition», la...

Navigli: vie d'acqua di Milano in ristrutturazione

naviglibynightI Navigli di Milano, una preziosa via d’acqua che la nostra città ha la fortuna di possedere, ma possedere non basta, infatti, è necessario occuparsi e curare questo prezioso patrimonio.

A questo proposito l’occasione dell’Expo 2015 ha messo in moto l’apparato istituzionale lombardo affinché si ponga mano a lavori di pulizia e rimessa a nuovo di queste preziose vie d’acqua protagoniste silenziose della storia meneghina, e non solo.

Leggo che dal 15 settembre 2014 all'aprile 2015 saranno effettuati interventi di pulizia e manutenzione, affidato a personale specializzato, sul Naviglio Grande, Pavese, Martesana e Bereguardo.

Questa asciutta permetterà anche di portare a termine i lavori per la riapertura del Ticinello, questi è il canale scolmatore della Darsena, o meglio, della nuova Darsena che pare stia prendendo forma e che speriamo presto di vedere rimessa a nuovo. Il compito del Ticinello è di portare l’acqua in eccesso verso il torrente della Vettabbia, che va a sbucare sotto il manto stradale in zona Ripamonti e Morivione. Nel suo percorso sappiamo che passa anche sotto l’Arco di Porta Ticinese, percorso che, a quanto comunicato, sarà restaurato e portato alla visibilità nel primo tratto.

Navigli Lombardi fa sapere che al termine dei lavori presenterà ai milanesi, e a tutti i visitatori, una via d’acqua che sicuramente stupirà e divertirà bambini e adulti. Inoltre presenterà tutte le iniziative e manifestazioni che si svolgeranno sul Naviglio Grande.

Per una più completa informazione, vado a precisare l’ubicazione e il percorso dei Navigli.

Il Naviglio Grande dalla Darsena arriva ad Abbiategrasso dove, piegando verso nord, giunge alla sua sorgente nel Parco del Ticino. Ricordo che è presente l’Associazione Naviglio Grande che si trova in Alzaia Naviglio Grande, 4.

Il Naviglio Pavese unisce Milano a Pavia. Questi si diparte dalla Darsena di Porta Ticinese, raggiunge il confine della provincia milanese a Binasco entrando nella provincia pavese e raggiungendo Pavia.

Il Naviglio della Martesana, noto anche come Naviglio Piccolo. Situato a sud del Canale Villoresi, collega Milano al fiume Adda, per una lunghezza di trentotto chilometri.

Il Naviglio Bereguardo si stacca dal Naviglio Grande ad Abbiategrasso e, dirigendosi a sud, raggiunge, presso il fiume Ticino, Bereguardo.

La Vettabbia è una roggia e il suo scavo risale all’epoca romana. È un canale agricolo che raccoglie le acque del fiume Seveso a sud di Milano.

Precisato quanto, nel terminare l’articolo non posso non lasciare spazio alla speranza che finalmente, grazie all’Expo, Milano ritorni ad amare i propri Navigli e possa far divenire queste storiche vie d’acqua motivo di vanto per la città di Milano, e che divengano fonte di lavoro e d’introito economico offrendo possibilità turistiche e culturali. Possedere un patrimonio come i Navigli e non valorizzarli è compiere un atto d’inciviltà.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.