NEWS DA MILANO E LOMBARDIA

ROBE DA MILANES: TRADIZIONI, LEGGENDE, CUCINA

Expo Milano 2015. Caritas e la Staffetta Social

Dopo Save The Children anche Caritas Ambrosiana, l’organismo della Diocesi di Milano, attiva sul territorio con iniziative, offrendo servizi e strumenti per l’aiuto, e favorendo il sostegno e la promozione umana, riprendendo i temi di Expo 2015 si impegna con un iniziativa che ha alla base il voler mettere alla luce quali siano le differenze e difficoltà nel mondo su una tematica importante come quella del cibo e dell’alimentazione, contro la lotta allo spreco nell'impegno di valorizzare la centralità della persona.

fame nel mondo caritas expo2015Sulle pagine Social di Caritas, in particolare Facebook e Twitter dal 1 al 7 dicembre, proporrà delle domande che servano da riflessione e che in vista del sempre più vicino Expo, saranno promossi durante l’Esposizione universale.

Quanto ne sappiamo dei semi? Sappiamo distinguere le diverse varietà che permettono di avere i prodotti di consumo, per noi presenti ogni giorno sulla nostra tavola? E ancora, conosciamo davvero la portata degli effetti della fame sui bambini? Ci soffermiamo mai sullo spreco di cibo e di come attraverso iniziative come spesa intelligente e iniziative antispreco potremmo contribuire con prodotti equi e solidali dando una mano a chi soffre la fame, anche in vista del periodo delle festività natalizie?

semina cibo alimentazione caritas expo2015Si può sopravvivere con tre euro al giorno o meno? E qui a risposta, la testimonianza documentata della sfida raccolta da una cuoca romana che è riuscita a cucinare avvalendosi di un budget ridotto per sé e per la propria famiglia. Sono tante le domande da porsi e lo vedrete seguendo la Staffetta Social.

Ma l’impegno di Caritas non si esaurisce qui, poiché sono previste diverse iniziative ed eventi organizzati durante Expo Milano 2015, tra questi l’adesione alla campagna globale “One Human Family, Food for All”, un’iniziativa, inaugurata da Papa Francesco lo scorso 10 dicembre 2013, che intende promuovere il riconoscimento del diritto al cibo dell’uomo in tutto il mondo, smuovere tutti noi incoraggiando cambiamenti individuali e sensibilizzando chi è più fortunato sul tema della sicurezza alimentare.

Il tutto culminerà a maggio 2015 in un evento a cui parteciperanno i rappresentanti di 200 Paesi del mondo, punto di partenza per un nutrito programma di incontri e iniziative che si alterneranno durante i sei mesi dell’Expo 2015 sui risvolti politici, sociali, economici legati all'alimentazione.

Questa campagna vuole anche essere un invito a riflettere e a impegnarsi contro situazioni di diseguaglianza sempre più profonda,  per rispondere alla domanda di giustizia e di pace verso il raggiungimento del bene comune e per porre freno alle derive di un sistema finanziario fuori controllo. 

Sono questioni che ci chiamano in causa direttamente, soprattutto in questo periodo di crisi economica che riguardano sì, i “paesi poveri” ma includono situazioni di svantaggio presenti anche nei “paesi industrializzati” poiché è da tenere in mente che sono presenti sia i segni della deprivazione e della vulnerabilità sia i paradossali sintomi dello spreco e della dissipazione.

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964 MILANO TORINO PAVIA RIMINI