Leonardo sbatte la porta in faccia a Gazidis

Leonardo sbatte la porta in faccia a Gazidis

Tra qualche giorno Leonardo annuncerà le sue dimissioni da direttore tecnico...

Inquisizione e stregoneria a Milano

Inquisizione e stregoneria a Milano

Nella lunga storia dell'umanità tutti sappiamo che vi sono stati, oltre a...

Radio Italia Live 2019

Radio Italia Live 2019

Lunedì 27 maggio in Piazza Duomo a Milano si terrà il Radio Italia Live...

Giornata del Sollievo, visite gratuite all'ASST Gaetano Pini-CTO

Il 26 maggio gli esperti di Terapia del Dolore saranno a disposizione dei...

L’oro invisibile

L’oro invisibile

Dal 9 maggio al 9 luglio, la Biblioteca Ambrosiana di Milano presenta la...

World Press Photo 2019: immagini dal Mondo

World Press Photo 2019: immagini dal Mondo

Fino al 2 di giugno, Gallleria Sozzani in corso Como 10, ospita Il World Press...

Magnum’s first. La prima mostra di Magnum

Magnum’s first. La prima mostra di Magnum

Ancora una volta il Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano omaggia la...

Vittorio Sgarbi. Antonello contemporaneo

Vittorio Sgarbi. Antonello contemporaneo

Lunedì 27 maggio alle ore 19:00 è in programma una visita speciale alla...

Street food festival 2019

Street food festival 2019

Gli eventi ospitati al Carroponte di Sesto San Giovanni, oltre ai...

Expo2015: il Padiglione della Russia

padiglione-russia-expo2015Un Padiglione a forma di Portaerei per la Russia ad Expo Milano 2015.

Progettato dallo studio Speech e immaginato dagli architetti Sergei Choban, Alexei Ilin e Marina Kuznetskaya, il padiglione russo si estende su un’area di oltre 4.000 metri quadri e trae spunto dalla tradizione Sovietica ampliandosi rispetto al passato.

L’architetto Sergei Kuznetsov ha dichiarato “la storia dell’architettura sovietica e russa è strettamente legata alla partecipazione del Paese a questi grandi eventi. La partecipazione russa nel 2015 sarà ambientata in una costruzione multifunzionale, un Padiglione coerente con le tendenze dell’architettura contemporanea ma anche un impressionante lavoro di artigianato”. 

Il Padiglione russo pensato per Expo Milano 2015 avrà anche una tecnologia “green” che si vede già dalla facciata in legno con lo scopo di proteggere l’edificio dal sole e creare un riparo all’esterno. La copertura a terrazza, accessibile a tutti, sale gradualmente verso l’ingresso principale in modo da sviluppare una tettoia di circa 30 metri davanti all’entrata. Entrando i visitatori possono attraversare l’area della mostra principale, salire al piano superiore e partecipare agli eventi e alle attività in programma durante il semestre di Esposizione Universale.

Un Padiglione che ha intenzione di esaltare la nazione russa e che non mancherà di suscitare qualche polemica legata al crescente nazionalismo e ingerenza di Putin che ha portato la Russia ad invadere militarmente uno stato europeo, a negare la libertà ai propri cittadini portando il paese economicamente in un baratro.

Ci auguriamo che queste manie di grandezza dello zar russo non ci portino, come scrive qualcuno sui social, a doverci preoccupare maggiormente di quanto siamo ora. Forse la forma del padiglione non è proprio distensiva del clima che si è andato creando.

Leggi anche:

Expo Milano 2015. Caritas e la Staffetta Social

Navigli: vie d'acqua di Milano in ristrutturazione

ExpoGusto. Il salone delle eccellenze agroalimentari

Roma verso Expo Milano 2015

Il Padiglione e il Palazzo Italia per Expo 2015

Terra di speranza, cibo per la vita. La Cina e Expo 2015

Il giro d’Italia 2015 nel segno di Expo

Expo 2015, a che punto siamo?

Arts & Foods. La Triennale di Milano e Expo 2015

Concorso VideomakARS. Giovani creativi e Expo 2015

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.