• Home
  • EVENTI
  • Cesti Natalizi: un Natale pieno di leccornie

Cesti Natalizi: un Natale pieno di leccornie

cesto-natalizioTra pochi giorni è Natale, che con le sue luci e la voglia di un po’ di felicità per tutta la famiglia ci accompagna verso la fine dell’anno e l’inizio di quello nuovo.

Ma che cosa si può regalare sotto l’albero, se dei maglioni magari non si conosce la taglia e le novità tecnologiche cambiano cosi in fretta da risultare obsolete dopo pochissimo tempo?

Una soluzione che sicuramente accontenta tutti potrebbe essere un cesto natalizio colmo di dolcezze, comprato presso un negozio specializzato oppure confezionato in casa, con un contenitore di vimini, paglia colorata, nastri e tante buone cose, pronte per essere scartate e assaporate nel corso delle vacanze di fine anno.

E ora vediamo quali sono i diversi tipi di ghiottonerie e dolci adatti a essere parte di un cesto natalizio fatto in casa.

Sicuramente il dono principe è il tradizionale panettone oppure il non meno noto pandoro, ambedue possono essere combinati in un dolce che alterna fette di uno dei due dolci con una crema di mascarpone oppure con gelato e nutella per i più piccoli.

Altri dolci da cesto sono il panforte di Siena, il panpepato di Ferrara e lo zelten del Trentino Alto Adige, senza dimenticare il torrone di Cremona e le sue molte varianti, da quello al cioccolato bianco o fondente, oltre al pudding inglese.

cesto-natalizio2Certamente possono trovare uno spazio adeguato le confetture di frutta, come quella di fragole e di albicocche, che negli ultimi anni hanno visto inedite combinazioni, le prugne con lo zenzero e le fragole con la vaniglia.

Gli amanti dei prodotti tipici delle regioni italiane possono sbizzarrirsi con i formaggi del Piemonte, oltre che con i deliziosi gianduiotti e il riso Carnaroli, che viene coltivato nella variante del vialone nano anche nel cuore del Veneto, da dove arrivano altri formaggi prelibati, come l’Asiago e il Montasio.

Nell’Emilia Romagna troviamo l’aceto balsamico di Modena e lo storico parmigiano reggiano, mentre tra le colline della Toscana ci sono salumi senesi e la carne chianina.

Per un cesto dedicato alle prelibatezze regionali del Sud, non devono mancare i confetti di Sulmona e i dolci alle mandorle della Sicilia, come pure i formaggi del meridione, dal caciocavallo alla bufala campana, e i salumi della Calabria, le orecchiette e l’olio extravergine d’oliva della Puglia.

I cesti dedicati ai più piccoli possono puntare su biscotti fatti in casa con burro, lievito e un pizzico di limone, oltre ai prodotti a impatto zero confezionati con una preparazione a base di prodotti biologici di prima scelta. 

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.