Dieta e Feste Natalizie: consigli utili

sordi cenone natalizioSecondo Andrea Ghiselli, dirigente di ricerca dell’Inran, “la regola è che bisognerebbe stare attenti alla propria alimentazione da Capodanno a Natale e non da Natale a Capodanno".

Invece in previsione delle festività tra cene con i colleghi e cenoni con famigliari cerchiamo consigli o attuiamo comportamenti errati come digiunare per evitare di mettere su qualche chiletto durante le feste. 3-4 kg in più non sono certo inaspettati se pensiamo che un pranzo tradizionale Natalizio che parte da abbondanti antipasti e termina con panettone e mascarpone, senza rinunciare ovvio alle bevande alcoliche e alle chiacchiere sgranocchiando la frutta secca può superare le 3000Kcal.

Come fare, quindi?

È possibile concedersi qualche sfizio senza correre il rischio di mettere su peso?

Ecco alcuni consigli:

  •  in previsione di un pranzo o una cena durante il quale si presume che mangeremo più del solito, bisogna consumare un pasto leggero, evitare di digiunare, perchè corriamo il rischio di arrivare affamati, tanto da mangiare in modo inconsapevole, ingurgitando cibo senza avere il controllo di cosa e quanto stiamo ingerendo.
  • nei tre giorni pre e post cene o pranzi il consiglio è di consumare pasti leggeri a base di proteine, verdure e frutta. Evitare l'assunzione bevande zuccherine e alcoliche. Limitare il consumo di carboidrati e zuccheri semplici (dolci, frutta secca, e snack vari) e preferire primi in brodo come passati di verdure o legumi, prestando la massima attenzione, come sempre, anche all'utilizzo dei condimenti.
  • Durante i cenoni o i pranzi, cerca di consumare porzioni più piccole e non richiedere il bis.
  • Evita i fritti e le salse
  • Mangia lentamente e in modo consapevole. L'organismo impiega circa 20 minuti per avvertire il senso di sazietà. Inoltre, a parità di tempo, mangiando lentamente ingerirai meno cibo. Cerca di gustare le pietanze e concentrati sui sapori: mangiare con consapevolezza ti eviterà di ingozzarti.
  • Bevi responsabilmente. Dai la priorità all'acqua frizzante e ai cocktail analcolici, limita il consumo di bevande alcoliche e zuccherine . Se decidi di bere alcolici, scegli del vino rosso o bianco anziché lo champagne o superalcolici. Aggiungi un po' d'acqua agli alcolici, anche frizzante, per renderli più leggeri.
  • Evita gli sprechi, cucinando senza eccessi, anche per non rischiare di riempire il frigorifero di avanzi per poi consumarli il giorno successivo. Se avanza del cibo possiamo congelarlo e consumarlo successivamente, o distribuirlo agli altri ospiti. Se vi avanzano dolci, panettoni ancora imballati, cioccolata, regalate tutto a qualche senzatetto o rifornite qualche centro di accoglienza
  • come Affrontare gli eventuali disturbi gastrointestinali da post abbuffate? evitando di abbuffarsi ulteriormente, limitare sughi, fritti, intingoli vari, spezie, cibi piccanti, alcolici, caffè e il fumo . E' importante mangiare lentamente e fare una passeggiata una volta alzati da tavola. In casi dove si presenta gonfiore addominale e dissenteria non bisogna assumere latte e latticini freschi, limitare i vegetali, privilegiando patate, carote, mele e banane e preferire il riso alla pasta.
  • ATTIVITA' FISICA non deve mancare in questi giorni di festa .. anche la semplice passeggiata di almeno 30 minuti al giorno è importante, perchè apporta un consumo di kcal, e aiuta a sentirsi meglio.
  • Dopo le feste, a gennaio, bisogna affrontare con calma e senza inutili sensi di colpa l’eventuale sovrappeso causato da questo periodo di festa, programmando il graduale ritorno al peso precedente attraverso l’adozione di una sana corretta dieta ipocalorica personalizzata in base al nostro fabbisogno quotidiano, accompagnata come sempre a una regolare attività fisica.

Buone feste!!!

Dott.ssa Ferraro Maria Giuseppina
Studio di Dietetica e nutrizione umana

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.