Imprenditori cinesi: avanzata inarrestabile

cinesi-milanoE’ un’avanzata inarrestabile quella degli imprenditori cinesi nelle nostre città. Le loro attività si impongono ovunque, dal settore tessile alla ristorazione, dalla rivendita di giocattoli a quella dell’abbigliamento, dalla moda all’estetica.

Gli Italiani vendono, i Cinesi comprano, e lo fanno in denaro contante senza depositare i loro soldi nelle banche italiane. Essi sono partiti trent’anni fa con la rilevazione di piccoli esercizi commerciali per arrivare oggi alla creazione di realtà economiche rilevanti. Cresce una classe imprenditoriale cinese che assume badanti e baby-sitter italiane, che manda i propri figli a studiare negli atenei più prestigiosi, che acquista con disinvoltura beni di lusso che i nostri connazionali non possono più permettersi.

Ma questi nuovi imprenditori sono davvero soltanto più bravi di noi? Non sarà che spesso, pur essendo infaticabili lavoratori, sono anche sprezzanti delle regole e agiscono nell’ambito di una sorta di malcostume che si confonde con una certa illegalità diffusa? Come recita un vecchio detto “Non sarà oro tutto quello che luccica”, e non c’è una luce sufficientemente trasparente che illumina questa realtà economica, rispetto alla quale parrebbe essersi instaurata da parte delle autorità italiane una specie di “tolleranza” non parimenti accordata alle imprese nazionali.

Non è un caso isolato quello di negozianti cinesi che aprono attività commerciali senza conoscere la nostra lingua, con permessi irregolari, licenze falsificate, documenti contraffati. Quanti di questi esercizi “fuori norma” chiudono, e quanti invece riescono a continuare a tenere le serrande aperte moltiplicando i loro profitti? Purtroppo non di rado i controlli sono resi difficoltosi anche dalla mancata conoscenza della lingua cinese per cui, anche un semplice accertamento documentale diventa problematico, e la situazione non è più sostenibile ormai da tempo.

Mirella Elisa Scotellaro

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.