• Home
  • CINEMA
  • La Grande Guerra al cinema: rassegna gratuita alle Gallerie d’Italia

La Grande Guerra al cinema: rassegna gratuita alle Gallerie d’Italia

addio alle armiDa giovedì 15 gennaio fino al 30 luglio 2015 le Gallerie d’Italia in Piazza della Scala a Milano ospiteranno “La Grande Guerra”, una ricchissima rassegna cinematografica dedicata alla Prima Guerra Mondiale.

A cent’anni dall’entrata in guerra dell’Italia nel primo conflitto mondiale con il Patto di Londra del 14 maggio 1915, la Fondazione Cineteca Italiana e il polo museale dell’Intesa Sanpaolo hanno organizzato un programma di incontri cinematografici “fra i più esaustivi mai progettati sull’argomento”. La rassegna si terrà presso la sala didattica delle Gallerie d’Italia e verrà in parte esportata anche presso le sedi delle Gallerie di Vicenza e Napoli.

Il progetto comprende circa sessanta titoli dal 1910 ai giorni nostri e si articola in tre sezioni. La prima propone 23 film e documentari d’archivio, provenienti e restaurati dalla Cineteca Italiana e quasi tutti realizzati fra il 1915 e il 1918: è il caso de La battaglia dall’astico al Piave (di Silvio Laurenti), Guerra sull’Adamello (Luca Comerio) e Guerra sulle Alpi (anonimo), che verranno proiettate domenica 18 gennaio alle ore 15. La sezione “Capolavori del muto” è composta da otto titoli. La prima parte rappresenta il cinema in quanto strumento di evasione cinematografica rispetto alla tragedia in corso e comprende il Assunta Spinta (Gustavo Serena), Rapsodia Satanica (Nino Oxilia) e Cenere (Fabio Mari). Nella seconda parte il tema del conflitto mondiale torna a essere esplicito protagonista con I quattro cavalieri dell’Apocalisse (Rex Ingram), La grande parata (King Vidor), Per la patria – J’accuse! (Abel Gance), L’ultima gioia (John Ford) e Guglielmo Oberdan – Il martire di Trieste (Emilio Ghione). La terza sezione comprende 27 lungometraggi sonori di diverse epoche e nazionalità e raccoglie capolavori firmati da grandi autori della storia del cinema, fra i quali Mario Monicelli, Ermanno Olmi, Francesco Rosi, Stanley Kubrick, John Ford, Steven Spielberg, Hayao Miyazaki, Jean Renoir, Joseph von Sternberg. Addio alle armi (1932) di Frank Borzage inaugurerà la rassegna giovedì 15 gennaio alle ore 15.

Considerata l’ampiezza, qualità e rarità delle opere proposte, si tratta di un’occasione ideale per seguire l’evoluzione del linguaggio cinematografico dai suoi esordi fino ai giorni nostri, attraverso il filtro tematico di uno dei momenti più sconvolgenti della nostra storia. Obiettivo della proposta è anche tenere vive la memoria e fornire una molteplicità di punti di vista e riflessioni su un tema delicato e complesso. In questo senso la rassegna rappresenta una naturale anticipazione dell’importante mostra “La Grande Guerra. Arte e artisti al fronte”, in programma presso la stessa sede dal 1 aprile al 23 agosto.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti. È gradita la prenotazione al numero 02.87242114: chiamare lunedì, martedì e mercoledì per le proiezioni del giovedì; giovedì e venerdì per le proiezioni della domenica.

Patrick Martinotta

Per ulteriori informazioni
Gallerie d’Italia, Piazza della Scala 6
gallerieditalia.com – info@gallerieditalia.com 
800.167619 - 02.87242114
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.