• Home
  • TEATRO
  • Il clan delle divorziate al teatro San Babila

Il clan delle divorziate al teatro San Babila

Il-Clan-delle-divorziate-2.jpgIl teatro ha sempre avuto il suo fascino indiscutibile, ma quando viene messo in scena un tema attuale e scottante che genera opinioni diverse in proposito, stimola la curiosità degli spettatori che si recano a teatro, molto più volentieri rispetto ad altre commedie che trattano argomenti soliti e monotoni.

La commedia di cui vogliamo parlarvi è intitolata "Il clan delle divorziate", una commedia frizzante che ha come caratteristica una risata ogni trenta secondi e tratta il tema attualissimo del divorzio dopo un matrimonio d'amore.

Le protagoniste sono tre donne che avvilite da questa brutta esperienza, convivono in un unico appartamento, condividendo gioie e tristezze della vita quotidiana. Una delle tre donne è interpretata da un uomo e questa particolarità rende la commedia ancora più accattivante e misteriosa. Infatti, l'ideatore e lo scrittore di questa opera teatrale, si assegnò la parte di una donna dal nome Brigitte e ne interpretò il ruolo con maestria assoluta. Si tratta del belga Alil Vardar, classe 1970, la cui personalità si è distinta da sempre per la grande passione nei confronti della scrittura e dello spettacolo.

Costui ha messo in scena per la prima volta la sua opera a Tolosa e ha riscosso un enorme successo, e poi successivamente in 11 città della Francia. Esattamente 2.700 spettatori hanno visto la suddetta commedia, dimostrando un vero e sentito interesse per il tema trattato con ironia e talento innato, ma anche per il clima allegro e bizzarro che caratterizza la commedia. Il grande successo ottenuto, diede ad Alil Vardar insieme a suo fratello regista, Hazis Vardar, la possibilità di gestire ben quattro teatri a Parigi e poi tre teatri anche a Nizza, a Strasburgo e a Lille.

A Milano è andata in scena per la prima volta in italiano il 18 gennaio e continuerà ancora dal 20 gennaio fino al 1° febbraio 2015, presso il Teatro San Babila. Gli interpreti sono:Lucia Vasini, Jessica Polsky Stefano Chiodaroli. Lucia Vasini si è diplomata alla scuola del Piccolo Teatro a Milano negli anni '70 e ha lavorato anche con Dario Fo e Franca Rame e al cinema ha lavorato con Carlo Verdone, con Gabriele Salvatores e con Gabriele Muccino. Inoltre la Vasini ha fondato la compagnia teatrale "Les Italiens" con Paolo Rossi e Giampiero Solari.

Jessica Polsky è un'altra interprete d'eccezione, di origine americana, la cui passione per il canto, per la recitazione e per la danza, le hanno fatto calcare i famosi palchi di Broadway. La Polsky, inoltre, ha lavorato in importanti fiction e sit com italiane, a fianco di Gerry Scotti, Alessia Marcuzzi e Fabio Volo. Invece l'interprete maschile, Stefano Chiodaroli, è conosciuto dal grande pubblico per aver dato vita al personaggio del panettiere in programmi televisivi popolari come Zelig e Colorado e ha partecipato anche ad alcune trasmissioni televisive, oltre ad aver lavorato per il grande schermo.

Ora, personaggi di questo calibro approdano a teatro interpretando il meglio delle opere straniere, come "Il clan delle divorziate", in una città come Milano, proprio per far felice il pubblico italiano che è ben disposto ad accogliere e apprezzare il genio artistico degli stranieri talentuosi.  

 

Teatro San Babila
Corso Venezia, n. 2/A

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.