• Home
  • CRONACA
  • Brutale aggressione all’uscita della metropolitana Crescenzago

Brutale aggressione all’uscita della metropolitana Crescenzago

metropolitana CrescenzagoUna nuova aggressione in metropolitana a Milano. Questa volta a farne le spese è un non vedente.

E’ quasi mezzanotte di giovedì, un non vedente di 40 anni all’uscita della metropolitana Crescenzago di Milano si imbatte in due giovani romeni. Si saprà dopo che avranno ciascuno 13 e 15 anni, nomadi che vivono nel campo rom in zona Rubattino.

I giovanissimi aggressori gli sferrano un pugno in pieno volto e lo derubano di ciò che ha indosso: giubbotto, cappello e pochissimi euro.

Il 40enne rimane a terra, ha rischiato la vita, fortunatamente un passante ha assistito a tutta la scena e racconta di aver visto la coppia pedinarlo e poi sferrare l’attacco. Li ha poi visti dirigersi in via Derna e ha chiamato immediatamente la polizia e il 118.

La polizia ha rintracciato i baby banditi grazie alla testimonianza del passante, col risultato di essersi fatti restituire il magro bottino e scortati in caserma.

Per il 15enne, già segnalato per altri precedenti è scattato l’arresto, il 13enne invece non è imputabile perché troppo giovane per essere arrestato, è solo stato segnalato.

Per la vittima nessuna grave conseguenza se non le lesioni al volto e tanta paura.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.