Il bon ton per la visita al neonato

fiocco nascitaA chi non è capitato di andare a trovare dei neo genitori e il/la loro piccolino/a?

La nascita di un neonato è sempre motivo di grande gioia e, presi da questo sentimento e dall’infinita tenerezza che suscitano, non vediamo magari l’ora di sommergerlo di coccole o, almeno, di giocarci un po’ … mostrando il nostro affetto.

Ci sono però alcune regole fondamentali che si devono seguire per rispetto al neonato, prima di tutto, e ai genitori. Non dimentichiamoci che il piccolo è stato per 9 mesi nel caldo e protettivo ventre materno, al sicuro e in un ambiente ovattato e asettico: deve abituarsi al nuovo ambiente che lo circonda, e all’inizio questo non è facile. Considerate anche il fatto che, giustamente, i genitori sono naturalmente e per istinto iper protettivi nei confronti della loro creaturina e, in modo particolare le madri (ma vi assicuro anche i papà), la considerano un’estensione di sé. Anche per loro è tutto nuovo, e cercano di svolgere al meglio il loro nuovo ruolo. Non vedono l’ora di condividere la loro gioia e presentare a tutti, parenti e amici, il loro tesoro, ma dovrete sempre essere molto delicati, e non offendervi, magari, se loro vi faranno certe richieste … perché chi non è genitore potrebbe pensare che si tratti di esagerazioni o fesserie, e chi lo è diventato da molto tempo, invece, potrebbe essersene dimenticato. Tenete comunque sempre a mente che il neonato è una piccola personcina, e come tale va rispettata! Non è un giocattolo!

Ecco gli accorgimenti che dovreste adottare:

  1. lavare maniA meno che non siate i nonni, avvisate sempre per annunciare la vostra visita. Soprattutto nel primo mese dal parto i genitori potrebbero essere molto stanchi e non aver preso i nuovi ritmi … un’improvvisata potrebbe gettarli nel panico!
  2. Lavatevi sempre le mani prima di toccare un neonato. Chiedete quindi di poter usare il bagno per detergerle o usate una soluzione liquida disinfettante. Se non siete voi a pensarci, potrebbero farlo i genitori: non offendetevi! Con questo non vogliono intendere che voi siate sporchi … ma effettivamente il piccolo non ha ancora sviluppato le sue difese immunitarie.
  3. allattamentoSe la mamma sta allattando o dando il biberon, lasciatela tranquilla: è felice di vedervi, ma fatele finire quello che sta facendo. Non c’è bisogno che la salutiate dandole un bacio sulla guancia … anche se siete care amiche potreste crearle un po’ di imbarazzo e, cosa ancora peggiore, innervosire il piccolo che sta mangiando; non disturbatelo! A voi piacerebbe se qualcuno vi desse i buffetti sulle guancie, vi facesse le facce strane o cercasse di giocare mentre mangiate?
  4. Toglietevi giacche o cappotti per lo stesso motivo per cui è necessario lavarsi le mani, e non prendete in braccio il neonato, e non avvicinatevi a lui se le indossate.
  5. A meno che non siate i genitori ( … ok: anche i nonni), non baciatelo sul viso o sulle manine (che si porta alla bocca).
  6. Prima di toccarlo chiedete sempre il permesso ai genitori (è normale che siano gelosi). Potrebbero essere loro i primi che vogliono che lo prendiate in braccio (questo è un grande segno di affetto e di fiducia nei vostri confronti); se non lo fanno potete chiederlo, ma non insistete se vi dicono di no.
  7. Non cercate di svegliarlo solo per giocare o prenderlo in braccio. Non è un giocattolo e va rispettato!
  8. Ai neonati danno fastidio gli odori forti e i rumori alti. Non fumate prima di entrare in casa e tenete un volume di voce non troppo alto … insomma: non c’è bisogno di urlare per farvi sentire!
  9. Sul fatto di non dare consigli ai neo genitori (a meno che non siano richiesti), non sono invece d’accordo. Dipende semplicemente da come lo fate e se sono contestualizzati! Tenete bene a mente che ogni neonato è diverso dall’altro: un esserino unico e irripetibile! Per questo i paragoni sono un po’ fuori luogo e possono creare ansia e stress ai neo genitori.
  10. Non chiedete: “ma il bimbo è buono?”, intendendo se fa dormire i genitori o piange tanto. Questa è una cosa che fa letteralmente imbestialire!!! Formulate la domanda in altro modo: stiamo parlando di un neonato! E’ normale che non abbia ancora dei ritmi e che pianga, perché questo è ancora il solo modo che ha per comunicare. Potrebbe quindi essere che i genitori ancora non riescano a dormire tanto la notte, ma questo non vuol dire (cosa che invece comporterebbe la vostra domanda) che il bimbo sia monello! I neonati non sono monelli e non hanno vizi: hanno solo necessità!

Questi sono i comportamenti che si dovrebbero o meno adottare quando si fa visita a un neonato. Ovviamente starà poi a voi valutare di volta in volta la situazione, e avere comunque tanta pazienza con i neo genitori.

Leggi anche:

Rosa e celeste: distinzione di genere e fenomeno sociale

Rossella

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.