Berlusconi libero per la festa della Donna

8 Marzo, festa della Donna e festa della Libertà per Silvio Berlusconi che proprio in questa data riceverà la concessione di liberazione anticipata.

A deciderlo il giudice del tribunale di Sorveglianza di Milano Beatrice Crosti, titolare del fascicolo relativo all'affidamento in prova ai servizi sociali di Berlusconi che terminerà così la sua attività del venerdi' alla casa di ricovero per anziani "Sacra Famiglia" di Cesano Boscone 45 giorni in anticipo rispetto alla scadenza naturale. Il Tribunale di Sorveglianza ha accolto la domanda presentata dagli avvocati del leader di Forza Italia nonostante il parere negativo della Procura.

Berlusconi sta scontando la pena di un anno in affidamento in prova ai servizi sociali per la condanna definitiva per il caso Mediaset.
Sarà una ricorrenza molto lieta per Berlusconi ma sarà una festa a metà in quanto l'ex Cavaliere resta incandidabile in Parlamento a causa della legge Severino.

Con la decisione del tribunale di sorbeglianza, decadono per Berlusconi tutte le prescrizioni tra cui l'obbligo di non lasciare la Lombardia e il vincolo di rientrare ad Arcore entro le ore 23  tornando ad essere un uomo libero, proprio nel giorno della festa della Donna.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.