Isee 2015: come si calcola

Sono cambiate dal 1° Gennaio 2015 le regole e i documenti per il calcolo dell'Isee (Indicatore della Situazione Economica Equivalente). Introdotto nel 1998, serve per definire la situazione economica di un cittadino e del suo relativo nucleo familiare, consentendo ai contribuenti a basso reddito di accedere a prestazioni sociali e servizi di pubblica utilità a condizioni agevolate: è dunque uno strumento di Welfare.

isee 2015 come si calcola

Il nuovo Isee, rispetto a quello precedentemente utilizzato, tiene conto non solo del reddito percepito ma anche del patrimonio immobiliare, del possesso di un'auto e di eventuali somme in banca. Ma sarà anche possibile chiedere una prestazione o un sostegno dimostrando di non avere reddito nel caso in cui ad esempio si è stati licenziati. Altro cambiamento è che se in passato il reddito dell'Isee si riferiva all'anno precedente, adesso è stato introdotto l’Isee corrente, che tiene conto del reddito attuale se questo ha subito una variazione maggiore del 25 per cento rispetto al passato.

Per ottenere il nuovo Isee, bisogna presentare anche il dato sulla giacenza media del conto corrente: si tratta della somma che mediamente, ogni giorno, è stata depositata in banca o alla posta. Calcolarla non è semplice se nel conto sono state effettuate molte operazioni: per evitare di sbagliare e incorrere in false dichiarazioni, è possibile ottenere il dato richiedendo apposito certificato  allo sportello.

“Ma i tempi si allungano a dismisura – racconta Maurizio Corso della Uil – le Poste ad esempio impiegano circa due settimane mentre per ricevere l’Isee dall’Inps trascorrono in media altri dieci giorni lavorativi”.

“Il vero problema – sostiene Ketty Gangemi della Cisl – è che la stragrande maggioranza dei Comuni non ha ancora adeguato le nuove soglie dell’Isee per accedere alle prestazioni”.

Facendo un punto più preciso, l'elenco dei documenti indispensabili ai fini del calcolo Isee sono:

  • Dati anagrafici: carta d'identità e codice fiscale, sia della persona dichiarante che di tutti i componenti del nucleo familiare;
  • Redditi: per il calcolo Isee fatto nel 2015 sono necessari i dati relativi ai redditi dell'anno 2013. Quindi bisognerà munirsi del Modello 730 o modello unico,dei modelli rilasciati dal datore di lavoro o dall'ente che corrisponde la pensione, e delle certificazioni inerenti indennità, compensi, redditi che siano esenti Irpef, trattamenti assistenziali o previdenziali, eventuali redditi prodotti all'estero, assegni di mantenimento per i figli o il coniuge, spese sostenute per i figli (come ad esempio quelle per attività sportive o musicali). Gli imprenditori agricoli dovranno presentare anche la dichiarazione Irap.
  • Patrimonio immobiliare e mobiliare: sarà necessario produrre la documentazione relativa a conti correnti e depositi postali e/o bancari, libretti di deposito, bot, cct, titoli di stato, obbligazioni, etc. Per quanto riguarda immobili di proprietà serve la certificazione che attesti il capitale residuo del mutuo; inoltre certificato catastale, successioni, atti notarili relativi alla compravendita anche se i beni si trovano all'estero. 
  • Portatori di handicap: devono presentare una certificazione che attesti la disabilità, spese eventualmente sostenute per assistenza domiciliare o per ricoveri presso strutture residenziali
  • Autoveicoli di proprietà e imbarcazioni: per gli autoveicoli e i motoveicoli di cilindrata maggiore ai 500 cc, e per imbarcazioni si rende necessaria la targa o i riferimenti della registrazione al P.r.a 

Per scaricare uno dei nuovi modelli di certificazione Isee, è  sufficiente accedere al sito istituzionale INPS (inps.it) e seguire il percorso “Servizi online > ISEE 2015”. Il servizio, come si legge nella nota stampa dell’Istituto, consente anche l’acquisizione, la gestione e  la consultazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), da inviare per ottenere l’ISEE 2015. Possibile anche consultare le certificazioni ISEE già ottenute dall’INPS e accedere ad menu informativo, articolato in Novità, Guide e Modulistica per orientare i cittadini e gli operatori di CAF, Enti pubblici e previdenziali. Ulteriori informazioni sulla riforma dell’ISEE sono state fornite dall’INPS con la Circolare 171/2014.

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964