Leonardo sbatte la porta in faccia a Gazidis

Leonardo sbatte la porta in faccia a Gazidis

Tra qualche giorno Leonardo annuncerà le sue dimissioni da direttore tecnico...

Inquisizione e stregoneria a Milano

Inquisizione e stregoneria a Milano

Nella lunga storia dell'umanità tutti sappiamo che vi sono stati, oltre a...

Radio Italia Live 2019

Radio Italia Live 2019

Lunedì 27 maggio in Piazza Duomo a Milano si terrà il Radio Italia Live...

Giornata del Sollievo, visite gratuite all'ASST Gaetano Pini-CTO

Il 26 maggio gli esperti di Terapia del Dolore saranno a disposizione dei...

L’oro invisibile

L’oro invisibile

Dal 9 maggio al 9 luglio, la Biblioteca Ambrosiana di Milano presenta la...

World Press Photo 2019: immagini dal Mondo

World Press Photo 2019: immagini dal Mondo

Fino al 2 di giugno, Gallleria Sozzani in corso Como 10, ospita Il World Press...

Magnum’s first. La prima mostra di Magnum

Magnum’s first. La prima mostra di Magnum

Ancora una volta il Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano omaggia la...

Vittorio Sgarbi. Antonello contemporaneo

Vittorio Sgarbi. Antonello contemporaneo

Lunedì 27 maggio alle ore 19:00 è in programma una visita speciale alla...

Street food festival 2019

Street food festival 2019

Gli eventi ospitati al Carroponte di Sesto San Giovanni, oltre ai...

Frankie Hi-Nrg dice no ad Expo 2015

Con un lungo post apparso sulla sua pagina Facebook, il rapper Frankie Hi-Nrg annuncia di aver rinunciato al ruolo di testimonial per Expo2015.

frankie hi nrg expo 2015Prima di tutto si leggono le scuse rivolte ai fan: “Ho sbagliato a prestare la mia immagine come ambassador di Expo 2015, confidando nel fatto che l’evento avrebbe dato voce anche a quelle realtà che nel mondo combattono la sfida del cibo con tenacia ed ingegno e che a volte vengono sconfitti. Purtroppo la loro voce praticamente non ci sarà”.

L’artista parla in tono amareggiato, quasi rassegnato, di fronte a una realtà rivelatasi a suo dire colma di dietrologie. Ndrangheta, multinazionali, in una parola: soldi! La sua denuncia è rivolta verso coloro che speculano alle spalle di Expo2015, con l’unico e ormai noto obiettivo di guadagnare il più possibile. Così facendo, non solo si annienta lo spirito del “Nutrire il pianeta” che dovrebbe caratterizzare l’evento, ma si finisce per togliere spazio e visibilità alle piccole realtà che ad Expo2015 parteciperanno in maniera solidale.
 
“Alla luce di tutto ciò ho chiesto di essere rimosso dall’elenco degli ambassador di Expo 2015. Non voglio sostenere un’iniziativa che non mi rappresenta minimamente”. Da sempre attento ai temi sociali e politici, il rapper sceglie di dire NO a Expo2015 e come lui in molti stanno facendo lo stesso. Non sono mancati infatti i commenti d’approvazione, a riprova dell’innato scetticismo riguardo l’organizzazione di grossi eventi in territorio italiano. Diffidenza, questa, spesso fondata, ma segno inequivocabile di sconfitta: per il Bel Paese e tutti i suoi abitanti, perché d’altro non si può parlare di fronte a un gesto di rinuncia come quello appena descritto.
 
“Fortunatamente esiste un’altra iniziativa, chiamata “Expo dei popoli”, che ha un manifesto e dei sostenitori in cui mi riconosco molto di più. E’ un forum indipendente da Expo 2015 (..)” Così, verso la fine, il rapper prova a rincuorare i fan avviliti, nel tentativo, come il solito, di cercare qualcosa di buono tra questo mare di schifezza.

Riccardo

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.