• Home
  • CRONACA
  • Grave incidente alla stazione di Caronno Pertusella (Varese)

Grave incidente alla stazione di Caronno Pertusella (Varese)

incidente-a-Caronno-Pertusella.jpgLa tragedia è avvenuta alle 8:20 di domenica mattina, alla stazione di Caronno Pertusella, un comune di oltre 16.000 abitanti, in provincia di Varese. Un giovane 27enne, S. Oddo, di Garbagnate Milanese, è stato travolto da un treno che proveniva da Milano, il Malpensa express. Il treno in questione non prevede fermate a Caronno, e passa dalla località ad alta velocità, come di consuetudine, in direzione delle sue mete prefissate.

Il giovane sfortunato si era seduto vicino ai binari e ascoltava la musica con le cuffie, quindi si presuppone che non abbia sentito l’arrivo del treno. Ma si fa strada anche un’altra ipotesi, molto più triste, e cioè che la vittima abbia voluto osare il brutale gesto di buttarsi volontariamente sui pericolosi binari.

Ancora non si conosce con certezza la dinamica del gravissimo incidente, ma alcuni testimoni sostengono che il giovane è stato travolto improvvisamente dal treno velocissimo, e poi trascinato per molti metri, impedendogli qualsiasi via di salvezza e spezzandogli la vita per sempre.

Il treno coinvolto è il 324, che da Malpensa sarebbe dovuto arrivare alle 8:32. I soccorsi del 118 si sono subito recati in loco, ma il loro intervento è stato inutile, poiché la tragedia si era ormai consumata in brevissimo tempo, mentre lo spaventoso scenario ha scioccato i presenti, che sono rimasti allibiti e si sono sentiti immediatamente impotenti. La circolazione dei treni è stata interrotta e dopo circa un’ora le autorità giudiziarie hanno organizzato il ripristino della circolazione su alcuni binari della stazione di Caronno.

Quando è una tragedia a stroncare la vita di una persona, le menti vengono affollate da mille dubbi e da numerosi perché, ma una cosa è certa: non ci si può opporre ad un crudele destino che si abbatte imperterrito senza lasciare via d’uscita.

Ci si trova così davanti ad un vicolo cieco che si chiama morte, e ci si sente vuoti per non aver potuto afferrare premurosamente neanche una piccola possibilità di risoluzione. Le indagini forse faranno maggiore chiarezza sulla scottante vicenda, ma come succede per ogni tragedia che avviene, rimaniamo sconcertati e senza parole.           

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.