• Home
  • BENESSERE
  • I Selfie farebbero aumentare il contagio dei Pidocchi

I Selfie farebbero aumentare il contagio dei Pidocchi

pidocchiA dirlo Marcy McQuillan di Nitless Noggins, un’azienda specializzata nella rimozione dei pidocchi. Secondo la ricercatrice, quella moda di fotografarsi favorirebbe il passaggio del parassita da una testa all’altra

Il selfie è una delle tante mode dei nostri tempi, scatenata dai social network, specie Facebook e Instagram. Per i meno addentrati delle cose digitali, altro non è che il buon vecchio autoscatto; un tempo praticato quando si andava da soli in viaggio da qualche parte, o per foto o quadri artistici. Mentre oggi è diventata una pratica quotidiana atta alla totale auto-contemplazione di sé, ma esposta agli altri tramite i Social appunto. Il selfie può essere fatto da solo o in compagnia, magari accostando le proprie teste, facendo quei musetti “da papera”. Una moda che ha preso tutti: vip, adolescenti, giovani e vecchi. Ma secondo Marcy McQuillan di Nitless Noggins - un’azienda specializzata nella rimozione dei pidocchi - questa moda favorirebbe la diffusione dei pidocchi.

La teoria

Rilasciando un’intervista alla rivista SFist, la McQuillan ha detto: «Ho visto un enorme aumento di casi di pidocchi tra gli adolescenti quest’anno, di solito ho in cura bambini più piccoli, ma ora gli adolescenti se li passano di testa in testa scattandosi le foto con il cellulare con le teste appoggiate tra di loro». Ciò perché se l’infestazione solitamente si diffonde quando i bambini condividono asciugamani, cappelli o cuffie, i bambini che si scattano le selfie fanno fuori qualsiasi intermediario, passandosi i pidocchi direttamente da testa a testa.

I contrari

Ovviamente non tutti però sono convinti del fatto che le selfies durino abbastanza a lungo per permettere ai pidocchi di passare da una testa all’altra, come un professore della Harvard School of Public Health, il Dott. Richard J. Pollack Secondo il docente: «Questa è una manovra di marketing bella e buona. In ogni posto in cui aprono questi nuovi centri sembra esserci sempre un’epidemia».

Si tratta dunque di un giusto allarmismo o di ignobile pubblicità da parte del centro? Chissà. Certo è che se un po’ tutti la smettessimo di fare autoscatti quotidiani, sempre uguali e anche nei posti più banali, forse sarebbe comunque un bene. Pidocchi o no.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.