Isee 2015: documentazione necessaria

  • Beatrice Cicala

isee 2015 come si calcola

Il nuovo Isee 2015, tiene conto non solo del reddito percepito ma anche del patrimonio immobiliare, del possesso di un'auto e della giacienza media del proprio conto corrente.

Vediamo insieme l'elenco di tutta la documentazione occorrente per far elaborare il prospetto Isee 2015 da un CAF.

DATI ANAGRAFICI
I dati anagrafici utili alla compilazione dell’ISEE riguardano tutti i componenti lo stato di famiglia e i componenti aggiuntivi, eventualmente presenti, alla data di presentazione della domanda.

DOCUMENTO D’IDENTITA’ del dichiarante e/o del tutore/rappresentante legale

STATO DI FAMIGLIA che può essere anche autocertificabile;

ATTENZIONE: nel caso di presentazione dell’ISEE finalizzata alla richiesta di prestazioni per minori o prestazioni universitarie, se l’altro genitore non è convivente e/o non coniugato, è necessario produrre redditi e patrimonio o protocollo ISEE, se già elaborato, di quest’ultimo.

CODICE FISCALE dei componenti il nucleo familiare (dichiarante, coniuge, figli anche con diversa residenza o residenti all’estero e iscritti all’AIRE).

ALTRI DATI

DIVERSAMENTE ABILI: certificazione dell’handicap (denominazione dell’ente, numero del documento e data del rilascio): ATTENZIONE: nel caso di presentazione ISEE per la richiesta di prestazioni socio-sanitarie occorrono i seguenti ulteriori documenti: 1. Retta pagata, nell’anno precedente la presentazione della DSU, per il ricovero in strutture residenziali: 2. Atto notarile di donazione di immobili (solo in caso di richiesta di prestazioni socio-sanitarie residenziali a ciclo continuo): 3. Spese pagate per l’assistenza personale dichiarazione dei redditi presentata, con esclusione della spesa per Colf e Badanti).

NUCLEO RESIDENTE IN AFFITTO: contratto di locazione registrato.
ATTENZIONE. Per gli assegnatari di alloggi pubblici (ATER, ALER, IACP, GESCAL ecc.) anche l’ultima fattura relativa all’affitto.

DATI REDDITUALI

L’ISEE è calcolato sulla base dei redditi percepiti anche esenti ai fini dell’imposta, relativi ai due anni precedenti la compilazione della DSU (per l’ISEE presentata nell’anno 2015 i redditi rilevanti sono quelli prodotti nel 2013) ai quali verranno sottratte alcune spese e considerate determinate franchigie. Per ciascun componente il nucleo familiare i documenti occorrenti sono:

- Modello 730 e/o Modello UNICO;
- Modello CUD;
- Certificazione attestante i compensi percepiti per prestazioni occasionali, da lavoro autonomo (ritenuta d’acconto, attività sportiva dilettantistica ecc.);
- Dichiarazione IRAP (per gli imprenditori agricoli);
- Dichiarazione dei redditi prodotti all’estero, presentata nello stato estero;
- Certificazione dei redditi da lavoro dipendente prodotti all’estero;
- Certificazione relativa ai redditi esenti da imposta (esclusi i trattamenti erogati dall’INPS);
- Certificazione relativa ai trattamenti previdenziali, assistenziali, indennitari non soggetti ad IRPEF (esclusi i trattamenti erogati dall’INPS);
- Assegni di mantenimento per il coniuge e per i figli corrisposti e/o percepiti.

DATI PATRIMONIALI

PATRIMONIO IMMOBILIARE
Il patrimonio immobiliare che partecipa alla determinazione della consistenza patrimoniale è quello relativo al 31 dicembre dell’anno precedente la compilazione della DSU (per l’ISEE presentata nel 2015 va considerato il patrimonio immobiliare posseduto al 31 dicembre 2014). Esso è calcolato con riferimento al valore ai fini IMU/IVIE.

Documenti necessari:

- Visure catastali aggiornate;
- Valore venale in comune commercio delle Aree Edificabili (dato reperibile dalle delibere comunali);
- Quota capitale residua del Mutuo (dato reperibile dalla certificazione bancaria ovvero dal piano di ammortamento); - Documentazione attestante il valore ai fini IVIE degli immobili detenuti all’estero.

PATRIMONIO MOBILIARE
Il valore del patrimonio mobiliare che partecipa alla determinazione della consistenza patrimoniale è quello relativo al 31 dicembre dell’anno precedente la sottoscrizione della DSU (per l’ISEE presentata nel 2015 va considerato il saldo al 31 dicembre 2014).

Documenti necessari:
- Depositi e C/C bancari e postali: saldo al 31 dicembre e giacenza media annua (da richiedere in banca o posta). Attenzione: nel caso di acquisto di beni mobili (es. acquisto di titoli di stato) e/o immobili (es. acquisto di una casa), effettuati nel corso dell’anno 2014 è opportuno presentare la relativa documentazione. Tali acquisti, possono rappresentare un elemento utile per determinare il valore più favorevole per il cittadino tra il saldo al 31 dicembre e la giacenza media;
- Titoli di Stato, Obbligazioni, Certificati di Deposito, Buoni fruttiferi (per i quali va considerato il valore nominale);
- Azioni o quote di investimento, Partecipazioni azionarie in società italiane e/o estere quotate, masse patrimoniali;
- Altri strumenti e rapporti finanziari;
- Contratti di assicurazione (va assunto il valore dei premi versati alla data del 31 dicembre);
- Valore del Patrimonio Netto per le imprese in contabilità ordinaria;
- Valore delle Rimanenze Finali e del costo dei Beni Ammortizzabili, al netto delle quote di ammortamento, per le imprese in contabilità semplificata.

In ordine agli ultimi due valori, in allegato è predisposto uno schema di raccolta dati. Infine, per il corretto riporto dei dati mobiliari nell’ISEE è necessario indicare:
- Identificativo del rapporto (es. Codice IBAN);
- C.F. dell’Operatore finanziario;
- Data di inizio e data fine del rapporto finanziario: AUTOVEICOLI E IMBARCAZIONI
- Targa o estremi di registrazione al P.R.A. di Autoveicoli e Motoveicoli di cilindrata pari o maggiore a 500 cc per ogni persona del nucleo familiare;
- Targa o estremi di registrazione al R.I.D. di navi e imbarcazioni da diporto per ogni persona del nucleo familiare.

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964