Sciopero mezzi Atm: 30 marzo 2015

sciopero mezzi pubblici milanoAvevano detto sarebbe stato l’anno dell’Italia, la giusta occasione per tentare la fuga dalla grande crisi, l’anno del turismo e dell’economia che tornano a fiorire. A gran beneficio di tutti e specialmente di Milano.

Nonostante tutto ciò ancora sia un miraggio, questo anno dell’Expo sembra, però, aver già chiesto a qualcuno un conto assai salato.

A lamentare, infatti, grossi (e intollerabili) sacrifici sono gli addetti ai trasporti che per portare all’attenzione pubblica il torto subito rispondono con lo sciopero di lunedì 30 marzo che fermerà il trasporto pubblico milanese dalle 18,00 alle 22,00.

A farsi portavoce del disagio è CUB Trasporti che si oppone e denuncia il “programma di sacrifici” imposti dal Comune di Milano in accordo con ATM e alcuni altri sindacati.

Infatti, secondo quanto riportato da CUB Trasporti, ATM avrebbe in programma accanto alla modesta assunzione di personale, a garanzia del servizio trasporti durante Expo, una serie di onerose “richieste” rivolte al personale attualmente operativo, quali: «rinuncia alle ferie, aumento del monte ore straordinarie anche obbligatorie, soppressione dei riposi sabato e domenica, soppressione delle regole di salvaguardia (salute e sicurezza) sugli orari di lavoro, trasferimenti in altri deposi rispetto a quelli di appartenenza».

In occasione dello sciopero del 30 marzo, che coinvolgerà tram, bus e metrò a Milano, il CUB Trasporti chiederà, in sintesi, un numero superiore di assunzioni per implementare il servizio trasporti senza gravare eccessivamente sui lavoratori, la reale esigibilità delle ferie, il dimezzamento dei permessi e dei distacchi sindacali.

A spiegazione di quest’ultimo punto, infatti, la Confederazione Unitaria di Base precisa nel comunicato inerente allo sciopero: «Se durante Expo i 132 delegati RSU, ai quali si aggiunge uno stuolo di sindacalisti territoriali e nazionali in perenne permesso sindacale e con riposo fisso in sabato e domenica, andassero a lavorare come gli altri tranvieri, darebbe un contributo superiore alle assunzioni promesse».

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.