MiArt torna a Milano

Appuntamenti, post-it e annotazioni ad animare le agende milanesi a partire da questo mese: eventi ed iniziative cui la expo vibe contribuisce a fare da pungente e dinamica cornice milanese.
Sia moda, tecnologia o arte, Milano incuriosisce e coinvolge con imperdibili rendez-vous.

Gli amanti dell’arte si faranno incuriosire da MiArt che quest’anno festeggia i vent’anni – : una fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea, ospitata nei padiglioni di fieramilanocity dal 10 al 12 aprile e in occasione della quale l’opera d’arte ambientale – Whatfield - di Agnes Denes verrà ufficialmente aperta al pubblico. 

Abbiamo lavorato per far coincidere tutto il pre-expo (expo/Triennale – Miart – Salone del Mobile) in una continuità temporale che potesse avvantaggiare la città e i visitatori”, si esprime così Vincenzo de Bellis in un’intervista per Artribune, direttore creativo per il terzo anno di una fiera che è internazionale per davvero: sono 72 le gallerie straniere delle 156 partecipanti all’iniziativa, che presenteranno, con attenzione alla qualità e ai nuovi talenti, le migliori proposte sul mercato dell’arte moderna e contemporanea e che cercheranno di dialogare ed aprirsi ad altre realtà affini e non, a quelle artistiche, contribuendo così a ridefinire un nuovo modo di vedere le cose in cui convivono arte, design economia e storia – ma non solo.

La fiera si dispone in quattro sezioni espositive: “Established”, categoria rivolta alle personalità più affermate, che si articola a sua volta in tre sottosezioni: master, contemporany e first step (quest’ultima dedicata allegallerie che aderiscono all’iniziativa per la prima o per la seconda volta); segue “Emergent” indirizzata alle gallerie d’avanguardia interessate alla ricerca di nuove e giovani personalità; su invito “ThenNow” che mira al confronto di artisti più storici rispetto a quelli più moderni e per finire, l’ultima delle sezioni, è “Object”, che presenta oggetti di design in edizione limitata nella veste di opere d’arte.

espositoriIl programma della fiera è inoltre ricchissimo di eventi a cui poter partecipare: imperdibili le miartalks, organizzate per tutta la durata della fiera, che si propongono di riunire curatori, artisti, scrittori per discutere di tematiche relative al mondo dell’arte, delle istituzioni e molto altro, in continui scontri ed incontri fra discipline e punti di vista, mai del tutto isolati gli uni dagli altri.

MiArt è un’iniziativa che fa respirare aria di novità e freschezza; organizzata da un team di 35/40enni, non si limita al solo territorio italiano ma coinvolge personalità da tutto il mondo, soprattutto inglesi ed americane – tra i più coinvolti nel mercato-.

Informazioni utili
Milano,
fieramilanocity - ingresso Viale Scarampo. Gate 5 pad. 3

9 Aprile 
10.30 conferenza stampa
12.00 preview per ospiti con VIP card
18.00 - 21.00 vernissage su invito

10/11/12 aprile: 
Venerdì e sabato: 12.00 - 19.00
Domenica: 11.00 - 19.00
 
Biglietti:
- intero: € 15,00
- ridotto:  € 10,00
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.