• Home
  • EVENTI
  • Fuorisalone 2015: Porta Venezia In Design

Fuorisalone 2015: Porta Venezia In Design

logo porta venezia
Ogni anno il Fuorisalone con i suoi eventi invade Milano. Un grandissimo numero di showroom e location in città  rimangono aperti per appuntamenti che vanno ben aldilà della semplice esposizione. Per questi motivi sarebbe un peccato rimanere in casa dal 13 al 19 aprile 2015.
 
Gli eventi del Fuorisalone sono suddivisi in alcuni principali “distretti” corrispondenti a zone con una maggiore concentrazione di location dedicate ad aziende produttrici e designer indipendenti.
 
Tra i vari percorsi segnalati sul sito dedicato vorremmo parlare di quello denominato Porta Venezia in Design, in una zona centrale che ha accolto rilevanti aziende del settore arredamento, studi di professionisti o di artisti e designer, gallerie d’arte e centri culturali, palazzi d’epoca e monumenti adibiti a location per eventi. Il circuito unisce in particolare quest’anno il design contemporaneo alla splendida architettura Liberty che caratterizza la zona in qualità e quantità, per fare conoscere questo patrimonio a cittadini e visitatori durante la design week, e al tour enogastronomico.
 
Porta Venezia in Design è patrocinato dal Comune di Milano, potenziando la comunicazione del circuito, in quanto rilevante per la città nell’intensa Settimana del Design. Fa parte della mappa generale degli eventi Fuorisalone e distribuita negli info point presenti in ogni distretto, e in diversi punti strategici in città; a Porta Venezia l’info point si trova nel Casello Ovest della porta, in Corso Venezia 63. Il circuito è membro del comitato "Milano Fuori Salone", che pubblica i contenuti dedicati a tutti gli eventi sulla piattaforma dedicata fuorisalone.it.
 
 
Per quanto riguarda l’aspetto storico-architettonico sono state attivate alcune visite guidate gratuite e su prenotazione a una selezione di 15 edifici Liberty nell’area di Porta Venezia, organizzate in collaborazione con il partner riconfermato FAI- Fondo Ambientale Italiano, il 17 e 18 aprile. Brompton Junction Milano organizzerà invece le visite in bici, il 18 e 19 aprile.
 
Sul versante del food&wine, tematica dell’ormai imminente Expo, sono stati selezionati locali e ristoranti che proporranno menu ideati ad hoc per l’occasione, e che presenteranno mostre d’arte e vari contenuti sul legame tra cibo e design. Fanno parte di questo circuito l’enoteca Vino al Vino di via Spontini con il Menu Glocal e l’allestimento Città im-mobile a cura di Alessandro Torri, La Toscana di Tony di Piazza Lavater, Casa mia e Mantra, il primo ristorante raw vegan italiano. Il ristorante Il Carpaccio ospita una novità: la vetrina per artisti emergenti Il Crepaccio, che durante il Fuorisalone è logicamente dedicata a un progetto di giovani designer internazionali.
anthozoa porta venezia indesign
 
Passando alle realtà più vicine al design, o in veste di ospiti: una novità interessante per l’architettura e la progettazione 3D sono Principioattivo con Cre-active garden e la collettiva in Via Spontini, se pensiamo al design del gioiello da vedere sono Anthozoa in via Malpighi e Isabelle Cochrane in Via Maiocchi. Inoltre, Vittorio Bonacina e Marco Beretta Photographs in via Melzo e la Libreria Popolare in Via Tadino. Per il design vero e proprio coloro che sono ormai abituée sono Alpi, Archimade, Brompton Junction Milano, Lisa Corti, Jannelli&Volpi e Sotheby’s.
 
Partecipano anche realtà museali e culturali nell’area. Spazio Oberdan per la mostra fotografica Robert Capa in Italia. 1943-44; nel suo foyer è stata allestita inoltre Grandesignetico for food - Tracce di Cibo, a cura dell’Associazione Culturale Plana e Città Metropolitana di Milano.
Il Museo di Storia Naturale di Corso Venezia con la mostra FOOD - La scienza dai semi al piatto, promossa e prodotta dal Comune di Milano, con visita guidata per i bambini della scuola primaria.
Casa Museo Spazio Tadini, che conserva al suo interno lo studio del pittore e scrittore milanese Emilio Tadini, ha uno spazio espositivo in grande fermento, soprattutto in questi giorni per le mostre Design in fibra di carbonio: l’evoluzione dei materiali e L’arte al silicone di Luca Moretto.
Casa Museo Boschi Di Stefano, con l’esposizione di una parte della sterminata collezione di dipinti sculture e disegni, testimonianza della storia dell’arte italiana dal primo novecento agli anni sessanta, donata al Comune nel 1974.
Anche l’info point verrà animato a cura di alcuni partner. Nella zona centrale si vedranno gli accessori e i complementi di Essent’ial, che ha arredato anche i luoghi food&wine con dei pezzi tabe-set. Inoltre, il progetto TobeUs di Matteo Ragni con dieci macchinine decorate da altrettanti illustratori. Lo stesso progetto prevede una versione workshop per bambini dai 5 ai 10 anni, per sabato 18 aprile alle ore 11. Sempre per i bambini, Spazio costruisce tre laboratori tematici per bimbi dai 6 ai 12 anni, a cura di Elisa Massoni e Federica Pascotto, si terranno sabato 18 aprile alle  15 e alle 17 e domenica 19 aprile alle ore 15.
Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.