Lingerie 2019: hot in top!

Lingerie 2019: hot in top!

Dimenticate l'intimo total black o in total block. Dite addio a quei tristi...

Comunicato Comitati Pendolari: risposta all'AD di Trenord

Comunicato Comitati Pendolari: risposta all'AD di Trenord

Nell'audizione della V Commissione Regionale del 21 Marzo Trenord ha fatto il...

10 cose strane a Milano che non conoscevi

10 cose strane a Milano che non conoscevi

Milano è una città dai molti misteri, ormai entrati nella leggenda, ma che...

Un viaggio nella vita di Leonardo da Vinci

Un viaggio nella vita di Leonardo da Vinci

Un weekend davvero interessante, nato dalla collaborazione con ...

Avocado Week dal 28 al 31 marzo a Lambrate

Avocado Week dal 28 al 31 marzo a Lambrate

Un weekend a Milano all'insegna del frutto esotico che fa impazzire...

Nuovo Stadio a Milano? Meglio San Siro rinnovato

Nuovo Stadio a Milano? Meglio San Siro rinnovato

Presto Milan ed Inter presenteranno le loro proposte al Comune di Milano...

Le streghe, queste sconosciute

Le streghe, queste sconosciute

Siamo nel periodo della Quaresima e in molti luoghi della nostra Penisola si...

Cambio ora 2019: torna l'ora legale il 31 marzo

Cambio ora 2019: torna l'ora legale il 31 marzo

Nella notte tra sabato 30 e domenica 31 marzo 2019 si passerà dall'ora solare...

Year of Magic: Gardaland apre l'anno dedicato alla magia

Year of Magic: Gardaland apre l'anno dedicato alla magia

Mancano pochi giorni all’inizio della nuova entusiasmante stagione di...

La nuova Malpensa e il restyling per Expo 2015

Malpensa rinnova il suo look per Expo Milano 2015. Un'inaugurazione quella da poco celebrata, che in realtà è una ripartenza, dopo un anno e mezzo di lavori e un restyling moderno e funzionale del Terminal 1 per il quale Sea ha investito 30 milioni di euro.

expo nuova malpensa milano milanofree tiziana leopizziI lavori sono iniziati nel novembre del 2013 e hanno coinvolto un'area di ben 18.000 mq del Terminal 1, dal salone degli arrivi al piano check-in, passando per l'atrio di accesso all'aeroporto dalla stazione ferroviaria. Un progetto architettonico realizzato da Gregorio Caccia Dominioni, che ha rivoluzionato il lavoro originario del designer Ettore Sottsass: acciaio e vetro al posto delle pareti in pietra coloro sabbia, pavimenti in marmo di candoglia, lo stesso marmo con cui è stato realizzato il Duomo di Milano, al posto di quelli di graniglia neri concepiti all'inizio. L'unico elemento rimasto intatto è il colore verde che domina sulla maggior parte delle strutture, mentre i rivestimenti esterni sono invece ora in zinco-titanio.

Un rilancio e riscatto necessario. Una sfida quella di Sea, raccolta tenendo conto, ha sottolineato Pietro Modiano, che Malpensa è “un aeroporto immerso in una grande e ricca aerea dell’Europa, ma con poche rendite di posizione, e che più di altri grandi aeroporti del nostro Continente deve fare da sé, per affermarsi e affermare il proprio diritto ad esistere e la propria capacità di crescere. Quando pensate a Malpensa pensate a Fiumicino senza Alitalia, a Francoforte o Monaco, senza Lufthansa. Senza Lufthansa le sfide di quei due aeroporti sarebbero più difficili da vincere, il futuro meno garantito, e da conquistare, per così dire, casa per casa, giorno per giorno. In queste condizioni, che sono le nostre, la fiducia nell’aeroporto è da conquistare sul campo. Il declino è un’eventualità possibile, da evitare con tutte le forze".

Vito Riggio, presidente dell'Enac ha affermato, "Il restyling di Malpensa è un'occasione per tutto il Paese (...) Lo scalo nel 2014 è stato in grado di gestire oltre 18 milioni di passeggeri, ma potrebbe gestirne anche il doppio".

Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni ha invece dichiarato "Il traffico passeggeri nel 2014 all'aeroporto della Malpensa è aumentato del 5% e con Expo Milano 2015 l'incremento sarà ancora maggiore, tanto che stimiamo che tre quarti dei visitatori arriverà qui. Malpensa sarà così la porta d'accesso principale all'Expo. Per questo auspico che il governo, che si è sempre dimostrato attento e ha sempre sostenuto gli sforzi per far coesistere Malpensa con le altre realtà aeroportuali".

In pratica l'obiettivo della Regione è quello di sostenere e valorizzare Malpensa come hub intercontinentale, operando per incrementare il numero dei voli a lungo raggio e avvicinando lo scalo ai più elevati standard europei. Si punta anche a incrementare i collegamenti sul territorio, dal completamento della Pedemontana e l'avvio del nuovo piano dei servizi Trenord, per il quale si prevede un treno ogni 15 minuti per Milano.

inaugurata nuova malpensa expo milano 2015 tiziana leopizziSi è parlato anche di cultura, il sovrintendente del Teatro alla Scala, Alexander Pereira ha infine confermato che verrà messa in scena un'opera lirica all'aeroporto, L'elisir d'amore di Gaetano Donizetti (in scena nel mese di settembre) proposta con un ambientazione che vedrà le scene dell'opera ambientate nei diversi spazi dell'aeroporto, con l'orchestra e con il coro.

Nella nuova Milano Malpensa, il Terminal 1 ha oggi una superficie totale di 350.000 mq, fino a 270 banchi check-in, 90 gates di imbarco, 41 pontili mobili (loading bridges) e, può accogliere contemporaneamente 2 Airbus A380, una novità assoluta rispetto agli altri aeroporti italiani, imbarcando così i passeggeri attraverso 3 pontili: uno per il ponte superiore e due per il ponte principale. Inoltre, sono entrati in funzione i nuovi controlli di sicurezza, collocati da pochi giorni al piano check-in distribuiti in 21 postazioni operative, che consentono a tutti i passeggeri (sia quelli destinati ai voli Schengen sia quelli non-Schengen), di poter scendere direttamente nell'area imbarchi mediante una scala di vetro che conduce prima nel nuovo duty free (circa 2.500 mq tra i più grandi d'Europa) e poi nel proprio gate di imbarco. Per quanto riguarda invece i controlli passaporti, - ben 24 e quindi triplicati rispetto agli 8 presenti - sono ora posizionati prima dei gate di imbarco.

La nuova Malpensa presenta inoltre una rinnovata galleria commerciale estesa su una superficie di 13.000 mq, all'interno della quale sono presenti 46 nuovi spazi commerciali, fino a un totale di circa 100 esercizi tra ristoranti, bar e negozi.

L'offerta retail di Sea all'interno della galleria commerciale comprende le nuove Piazze del Lusso e del Gusto. La prima, che si estende su 8.000 mq è ispirata alla Galleria Vittorio Emanuele, illuminata dalla lighting designer Cinzia Ferrara; qui si trovano, ovviamente, i maggiori brand del lusso mondiale: Bulgari, Armani, Hermes, Montblanc, Ermenegildo Zegna, Etro e Gucci, Salvatore Ferragamo, Bottega Veneta, Tod's, Moncler, Damiani e Hugo Boss, a tutto questo si aggiunge il Davide Oldani Café. Quanto alla seconda piazza (2.200 mq) l'intento di base è esaltare le eccellenze enogastronomiche italiane: ci troviamo il Caffè Milano, il Ferrari spazio bollicine, il negozio di Venchi, e lo spazio Emozioni (un'enogastronomia di 500 mq). Il resto, è tutto da vedere.

Tiziana

Leggi anche:

Exponendo. Prima, dopo, sotto, sopra Expo Milano 2015

Milano Expo 2015: come arrivarci

Nuovo spot di Expo Milano 2015: "il tuo giro del mondo"

"ALLAVITA!" slogan per Expo

Libeskind firma i Portali di Expo 2015

Joe Bastianich Ambassador di Expo 2015

Expo: bando da 1 milione di euro per nascondere i cantieri incompiuti

Expo 2015. Tutto sui Biglietti Ridotti per Disabili

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.