• Home
  • CRONACA
  • Controllori Trenord aggrediti con macete: uno perde il braccio

Controllori Trenord aggrediti con macete: uno perde il braccio

Biglietti prego. Sembrava quasi finita la serata lavorativa per il controllore che ieri sera a pochi minuti dalle 22.00 su un convoglio Trenord che viaggiava dal sito di Expo2015 in direzione del centro di Milano ha chiesto ad un gruppo di ragazzi di probabili origini sudamericane di mostrargli i biglietti.

Quello che è successo dopo è davvero inimmaginabile. Non avendo acquistato i biglietti, il gruppo di sudamericani ha iniziato a dare in escandescenza ed uno di loro ha estratto un machete dallo zainetto e ha inveito contro il controllore presso la stazione di Villapizzone a Milano.

In suo soccorso è arrivato un macchinista che pure lui è stato aggredito riportando un trauma cranico. La peggio però l'ha avuta il controllore al quale i medici dell'ospedale Niguarda hanno dovuto amputare un braccio all'altezza dell'omero.

Il gruppo sembrerebbe composto da 3/5 giovani di probabili origini sudamericane. Le forze dell'ordine si sono subito attivate per la ricerca degli aggressori. Si stanno anche verificando le immagini delle telecamere di sorveglianza. Due aggressori sembra siano stati identificati e fermati.

I due ferrovieri sono ovviamente sotto shock: il capotreno che non era in servizio ha 31 anni e gli è stato diagnosticato un forte trauma cranico dal Fatebenefratelli mentre il controllore al quale hanno dovuto amputare un braccio ne ha 37 anni.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.