• Home
  • MOSTRE
  • Il Palazzo di Giustizia di Milano mostra i suoi tesori artistici

Il Palazzo di Giustizia di Milano mostra i suoi tesori artistici

Affreschi, sculture, bassorilievi mosaici, ispirati al tema della giustizia si susseguono all’interno degli spazi di uno dei più celebri e importanti edifici di Milano, un percorso non casuale ma nato sulla base di un progetto che vuole coniugare e far convivere due aspetti fondanti della nostra storia e della nostra cultura: la tradizione artistica e quella giuridica.

la giustizia armata legge mario sironi milano tiziana leopizziChiunque abbia passeggiato tra le scalinate, i corridoi e gli androni del palazzo ha potuto notare l’equilibrio e l’armonia tra l’aspetto funzionale dell’edificio, le soluzioni architettoniche e l’importante apparato artistico che caratterizza la struttura. Si parla di un magnifico percorso d’arte… in tribunale.

Il progetto ha inaugurato il 25 giugno e permette al pubblico di andare alla scoperta delle opere custodite tra aule e corridoi, del Palazzo di Giustizia di Milano solitamente adibite ad altre funzioni. Un percorso aperto grazie all’ordine degli avvocati di Milano e alla corte d’appello, enti che vogliono presentare questa ricchezza ai cittadini e ai visitatori di Expo tramite la proposta di un Percorso di visita, paragonabile a quello di una galleria d’arte mettendo in programma visite guidate fino a fine ottobre.

Sono circa 140 opere in totale di 52 artisti che hanno in comune un unico filo conduttore, la giustizia, secondo il volere di Marcello Piacentini, che firmò l’edificio. Un’esposizione che al tempo stesso rappresenta un’occasione irripetibile, dato che alcune delle opere solitamente si possono vedere soltanto durante le udienze.

Il Palazzo di Giustizia di Milano, uno dei punti di riferimento della città, nonostante sia un luogo conosciuto per le importanti funzioni che si svolgono al suo interno, è meno noto per quello che riguarda le opere d’arte custodite al suo interno; attraverso questo percorso di visita infatti potrete vedere opere di Mario Sironi, Carlo Pini, Leone Lodi, Salvatore Fiume, Giacomo Manzù, Arturo Martini, Arturo Dazzi, Gino Severini, Carlo Carrà, scelti personalmente dall’architetto Piacentini, che decorano gli ambulatori, i cortili e le aule.

Le prossime visite guidate alle opere d’arte del Palazzo di Giustizia di Milano, nell’ambito di questa iniziativa intitolata “Il Palazzo di Giustizia di Milano: Una Galleria d’arte” sono previste giovedì 2 luglio (primo turno alle ore 16,30;  secondo turno alle ore 17.30) e giovedì 9 luglio (primo turno alle ore 16.30; secondo turno alle ore 17.30).

La partecipazione alle visite richiede la preventiva prenotazione da inviare all'indirizzo cultura@ordineavvocatimilano.it, potrete richiedere conferma anche delle giornate di visita dato che il calendario potrà subire variazioni.

Il progetto è patrocinato da Expo Milano 2015Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del TurismoAssessorato alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia, Comune di MilanoAccademia delle Belle Arti di Brera.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.