Lingerie 2019: hot in top!

Lingerie 2019: hot in top!

Dimenticate l'intimo total black o in total block. Dite addio a quei tristi...

Comunicato Comitati Pendolari: risposta all'AD di Trenord

Comunicato Comitati Pendolari: risposta all'AD di Trenord

Nell'audizione della V Commissione Regionale del 21 Marzo Trenord ha fatto il...

10 cose strane a Milano che non conoscevi

10 cose strane a Milano che non conoscevi

Milano è una città dai molti misteri, ormai entrati nella leggenda, ma che...

Un viaggio nella vita di Leonardo da Vinci

Un viaggio nella vita di Leonardo da Vinci

Un weekend davvero interessante, nato dalla collaborazione con ...

Avocado Week dal 28 al 31 marzo a Lambrate

Avocado Week dal 28 al 31 marzo a Lambrate

Un weekend a Milano all'insegna del frutto esotico che fa impazzire...

Nuovo Stadio a Milano? Meglio San Siro rinnovato

Nuovo Stadio a Milano? Meglio San Siro rinnovato

Presto Milan ed Inter presenteranno le loro proposte al Comune di Milano...

Le streghe, queste sconosciute

Le streghe, queste sconosciute

Siamo nel periodo della Quaresima e in molti luoghi della nostra Penisola si...

Cambio ora 2019: torna l'ora legale il 31 marzo

Cambio ora 2019: torna l'ora legale il 31 marzo

Nella notte tra sabato 30 e domenica 31 marzo 2019 si passerà dall'ora solare...

Year of Magic: Gardaland apre l'anno dedicato alla magia

Year of Magic: Gardaland apre l'anno dedicato alla magia

Mancano pochi giorni all’inizio della nuova entusiasmante stagione di...

Andrea Besuschio a Expo 2015

andrea abbiategrasso“Mi piacerebbe lasciare qualcosa. Ancora mi commuovo e m’inorgoglisco quando qualcuno entra in pasticceria e mi parla di mio padre e mio zio. Loro hanno lasciato il segno. Il mio sogno è riuscire a fare altrettanto” cosi dice Andrea Besuschio, pasticciere di Abbiategrasso, che gestisce l’omonimo locale nel centro storico della città, fondato alla fine dell’Ottocento dal suo bisnonno e diventato non solo uno dei posti più noti della città, ma anche una stimata azienda dolciaria, dopo la sua partecipazione nel cluster dell’Italia di Expo 2015.

E, infatti, il viaggio a Expo 2015 per Andrea è stato davvero unico, come racconta lui stesso: “Ho avuto il piacere di presentare a 200 chef due prodotti nuovi, che saranno lanciati sul mercato europeo probabilmente nel mese di settembre, ma che io ho avuto l’opportunità di far provare in anteprima ai commercianti presenti nel chiostro dell’Annunciata lo scorso sabato, in occasione della cena promossa a favore del Nepal. Si tratta di due coperture di cioccolato, il primo al 52 % fondente, cru proveniente dal Brasile aromatizzato con polpa di frutto della passione, il secondo proveniente invece da una piantagione del Venezuela, 62 % fondente con note aromatiche agli agrumi.  Prodotti eccezionali, nati da un’intuizione di Valrhona, una delle aziende di cioccolato che maggiormente fa ricerca e che ha il merito di aver imposto il concetto di cru, in altre parole un cacao che proviene da una sola piantagione. Il risultato ottenuto grazie ad una doppia fermentazione è davvero eccezionale.  Un risultato, ottenuto dopo anni di studi e sperimentazioni, che resterà senza dubbio nella storia del cioccolato. L’azienda Vairhona, che da sempre è alla ricerca dell’eccellenza, ha il merito di aver introdotto una novità concreta, frutto di studi, di ricerche e impegno. Entrambi i prodotti sono infatti straordinari”.

Due prodotti che il giovane Besuschio ha portato, dopo la cena per il Nepal, a Milano nel cuore di Expo “Ho avuto la possibilità di conoscerli e studiarli a mia volta 15 giorni prima della presentazione in Expo. Dopo aver spiegato le caratteristiche del prodotto, ho anche mostrato e fatto assaggiare una mia interpretazione. Un’esperienza senza dubbio positiva”.

E adesso Andrea tornerà all’Esposizione Universale in futuro? “Non ci sono appuntamenti prossimi. Questi mesi estivi sono soprattutto dedicati ai turisti, mentre è probabile che nelle ultime settimane si organizzeranno eventi con professionisti”.

Molto però sono gli impegni di Andrea e della sua pasticceria“Sono stato coinvolto in un progetto molto bello con Carlo Cracco e ad altri chef. Un incontro tra arte e cibo in piazza Gae Aulenti a Milano, con imponenti sculture in polistirolo realizzate da un’artista parigina e il nostro contributo sul tema del food che ne farà qualcosa d’innovativo e senza dubbio spettacolare”.

Paola

Leggi anche:

Expo 2015 per i più piccoli

Expo 2015: cosa ci piace

Mangiare la pizza ad Expo?

Expo 2015: La valle dei cereali

Expo Milano 2015. Il MiBACT regala 17 Gioielli Italiani

Expo 2015: A Taste of Vine

Expo 2015 cosa mangiare al giusto prezzo?

Expo nel segno dei cluster

Expo 2015: ecco i cibi più strani

Expo2015. Trasporti pubblici attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.