In viaggio dalla periferia al centro, con il senso civico smarrito.

In viaggio dalla periferia al centro, con il senso civico smarrito.

In viaggio alla periferia al centro, con il senso civico smarrito. Qualche...

ALFA ROMEO: un grande marchio ritorna in Formula 1

ALFA ROMEO: un grande marchio ritorna in Formula 1

Alfa Romeo torna in F.1. Un marchio storico del mondo delle corse...

Abusi sessuali, un grave crimine dell'umanità

Abusi sessuali, un grave crimine dell'umanità

Uno dei crimini più odiosi è senza dubbio l'abuso sessuale sui minori,...

UNICAmente MILANO: nel 2020 la moda parla di cibo a suon di musica

UNICAmente MILANO: nel 2020 la moda parla di cibo a suon di musica

Tendenze, creatività e sostenibilità a portata di stand!Milano Unica è...

Area B Milano, il troppo storpia

Area B Milano, il troppo storpia

Dopo l'area C a Milano, ecco quella B. Che partirà, salvo improbabili...

Quartiere Bicocca a Milano

Quartiere Bicocca a Milano

Questa volta mi dedico al quartiere Bicocca. In dialetto milanese Bicòcca,...

Cosa fare questo weekend a Milano? 15-17 febbraio 2019

Cosa fare questo weekend a Milano? 15-17 febbraio 2019

Come sempre MilanoFree.it offre i suoi consigli sui...

Frutta e Verdura: gli alleati della salute

Frutta e Verdura: gli alleati della salute

Perché mangiare frutta e verdura tutti i giorni? Spesso per pigrizia,...

Weekend tra gli Sforza e Alda Merini

Weekend tra gli Sforza e Alda Merini

Una serie di appuntamenti, tra storia e arte, scandiscono questo weekend tra...

Expo 2015: luglio parte a rilento, i dati ufficiali lo confermano

Sono arrivati i dati ufficiali degli ingressi per i primi 15 giorni di luglio: 1,3 milioni di visitatori, il dato più basso dall'inizio dell'Esposizione Universale, iniziata il 1 maggio 2015. Colpa del caldo? Probabilmente sì.

giuseppe sala expo 2015 milano

Giuseppe Sala, commissario unico di Expo 2015 e amministratore delegato di Expo 2015 S.p.A, ha comunicato con rammarico i dati registrati “Gli ingressi dei primi quindici giorni di luglio sono stati circa 1,3 milioni”.Prima grande perdita rispetto alle stime iniziali, Expo  continua a rilento la sua ascesa e sembra lontano quel traguardo dei 20 milioni di visitatori.

Dati non del tutto precisi se si tiene in considerazione il fatto che non viene specificato il numero dei partecipanti paganti, inoltre i numeri forniti sono reali? Le stime sono state di gran lunga gonfiate finora senza dare una panoramica precisa alle tante persone che seguono con curiosità i dati che ruotano intorno ad Expo.

È anche giusto affermare che molto probabilmente complice di questo ribasso, che si aggira al -35%, è il caldo afoso, che in queste giornate sta prendendo di mira la nostra penisola e fa preferire agli italiani una bella spiaggia o una fresca piscina.

Le vacanze estive sono ormai vicinissime, se non iniziate per molti italiani, e sicuramente la città di Milano non è una delle mete preferite dei turisti che cercano posti in cui godersi i caldi raggi del sole e il relax lontano dalle caotiche grandi città.
Bisogna anche dire che ad Expo 2015 non mancano però le idee, i turisti si ingegnano per trovare rimedio e soprattutto sollievo a questo grande caldo: la piscina della Repubblica Ceca è diventata un immenso acqua park, in cui i bambini e i grandi immergono i loro piedi e si rinfrescano un po' dopo una lunga giornata passata per i vari padiglioni e per il Decumano.

I dati non positivi degli ingressi fanno pensare a un possibile fallimento dell'Expo. È anche vero che dopo pochi mesi dall'inizio non si può affermare nulla con certezza, tutto è ancora da vedere ed è possibile che da ora fino a ottobre i dati confermino le stime supposte!

Monica Lia Monacchi

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.