• Home
  • EVENTI
  • Open Night 2015: nel giardino della Triennale tantissimi concerti fino al 29 agosto

Open Night 2015: nel giardino della Triennale tantissimi concerti fino al 29 agosto

opennight triennale2015Fino al 29 agosto la Triennale di Milano continua a proporre una serie di concerti gratuiti all’aperto nel suo bellissimo Edison Open Garden. L’Open Night 2015 è stata pensato e realizzato nel contesto del programma Edison Open 4EXPO, proponendosi di indagare e presentare al pubblico la musica d’avanguardia in quello che viene definito “un viaggio musicale di migliaia di chilometri”. 

Tutti i concerti avranno luogo alle 21.00 e solo in caso di pioggia verranno spostati all’interno, negli spazi del Teatro dell’Arte, anche se quest’anno non sembra ce ne sarà bisogno.

Da giovedì 23 a sabato 25 luglio Siam venuti a cantar Baggio darà il via al secondo atto del progetto Suoniamogliele! che voleva dare spazio e voce ad artisti provenienti dal quartiere di Baggio. Il successo è stato immediato e la voce ha viaggiato di quartiere in quartiere fino alla concreta realizzazione di un progetto più ampio che vuole mettere in luce i talenti artistici emergenti nei quartieri di Milano. Il 31 luglio Hauschka esplorerà le possibilità di uno strumento musicale come il pianoforte indagandone la natura di strumento a percussione. L’idea è quella di utilizzarlo in maniera innovativa, ottenendo suoni diversi grazie all’utilizzo di vari oggetti, ad esempio palline da ping pong, e materiali come il legno, che vengono inseriti tra le corde e i martelletti del pianoforte stesso. Il primo giorno di agosto la band romagnola Sacri Cuori presenterà il suo nuovo disco Delone che trae ispirazione dalle colonne sonore anni Sessanta e Settanta e dalle la musiche post folk europee.

Il 7 agosto L’Orchestrino, bass band conosciuta a livello internazionale, presenterà un concerto che trae ispirazione dai jazz più diversi: dal classico di New Orleans fino ai ritmi afro-cubani, passando per il blues e l’improvvisazione. Sabato 8 agosto Franca Masu & Fausto Beccalossi presentaranno in concerto musiche sarde, catalane, andaluse e portoghesi le cui sonorità si espandono oltre oceano fino a raggiungere le musiche e i canti argentini, senza dimenticare la profondità del testo, sempre ricco di significato.

Il 21 agosto Saluti da Saturno presenterà i testi e le musiche realizzati da Mirco Mariani, autore, compositore e musicista conosciuto anche per il suo rapporto artistico con Vinicio Capossela. Sabato 22 agosto i Dead Combo, composti da Tó Trips e Pedro Gonçalves che rappresentano due personaggi, un becchino e un gangster, presenteranno un concerto dalla forte componente visiva, ispirata al cinema, con allusioni musicali riconducibili alla musicalità underground.

Il concerto del 28 agosto del Trio Lopez Petrakis Chemirani permetterà di godere di una musica influenzata dalle sonorità mediterranee, luogo d’origine dei tre compositori. Gli strumenti musicali usati dal trio provengono tutti dalla tradizione, ma le musiche folkloristiche a cui si ispirano sono svariate: da quella antica passando per la musica francese e spagnola, fino a giungere alle musiche tradizionali cretesi, iraniane, afghane e armene. La chiusura sarà sabato 29 agosto con Nihar Mehta, musicista e cantante indiano, e Alessio Alba, musicista oltreché massimo esperto di musica tradizionale Indiana in Italia, con un progetto chiamato “Il Raga della Rasa” che si potrebbe tradurre letteralmente come “il colore della passione”.

Triennale di Milano
Via Alemagna, 6
Tutti i concerti: inizio h.21.00
Ingresso gratuito
 
Leggi anche: 

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.