Ecco Piatek: sarà il nuovo Nordhal?

Ecco Piatek: sarà il nuovo Nordhal?

Congedato Higuain con disonore, ecco il suo rimpiazzo: Cristoforo Piatek. I...

Bia Doria. Natura in movimento. La nuova mostra a Palazzo Litta, Milano

Bia Doria. Natura in movimento. La nuova mostra a Palazzo Litta, Milano

I prestigiosi spazi di Palazzo Litta, amato palazzo milanese, si animano di...

FASHION ZODIAC : consigli di stile a prova di astri e stelle

FASHION ZODIAC : consigli di stile a prova di astri e stelle

Alla tv, sui canali radio, tra i blog online o tra le pagine di un quotidiano...

Bonus Bebè 2019: le novità

Bonus Bebè 2019: le novità

E' stato approvato in via definitiva l'emendamento che proroga il bonus bebè o...

Catasto online: come funziona

Catasto online: come funziona

Catasto online, ossia, Catasto in linea con l'utente, infatti l'Agenzia delle...

Cavaliere, vuole iscriversi alla Lega?

Cavaliere, vuole iscriversi alla Lega?

I sondaggi, tanto amati da Berlusconi, sono impietosi. Alle prossime elezioni...

L'omocausto: una mostra racconta lo sterminio dimenticato degli omosessuali

L'omocausto: una mostra racconta lo sterminio dimenticato degli omosessuali

Fino al 20 febbraio 2019 il Cinema Teatro Vittorio De Sica di...

Sciopero personale FerrovieNord venerdi 25 gennaio 2019 

Sciopero personale FerrovieNord venerdi 25 gennaio 2019 

E‘ prevista una agitazione sindacale per la giornata di venerdì  25...

La grande festa dei Tre Allegri Ragazzi Morti alla Santeria

La grande festa dei Tre Allegri Ragazzi Morti alla Santeria

Giovedì 24 Gennaio alla Santeria, i Tre Allegri Ragazzi Morti presenteranno il...

Caritas per Expo 2015: Dividere per moltiplicare. Spezzare il pane

Oggi parliamo del Padiglione Caritas: collocata lungo il Decumano l’edicola Caritas in prossimità dell’ingresso principale di Expo Milano 2015, si compone di una parte esterna pavimentata di 200 mq che accoglie i visitatori, una parte coperta di 150 mq dove sono dislocate le diverse aree e una parte a verde di 550 mq.

padiglione caritas expo milano 2015Esteticamente si presenta come un cubo spezzato in modo da riuscire a rappresentare nella composizione dei volumi e nell’essenzialità delle forme, l’idea della condivisione come ricchezza.

Il progetto del Padiglione pensato da Piuarch vede la suddivisione del volume principale in altri 5 volumi diversi per dimensioni che si modellano in base alle diverse funzioni e ambienti che ospitano. Tutto il rivestimento esterno è realizzato in rete in PVC pre tesata questo consente il passaggio dell’aria senza necessità di condizionamento e favorisce allo stesso tempo la naturale luminosità degli ambienti per ridurre al minimo l’impiego di energia.

Cosa ne sarà dopo Expo2015?

In realtà il progetto è concepito per portare il proprio messaggio anche dopo l’Esposizione Universale di Milano, infatti questa struttura può essere smontata e rimontata altrove, potrà infatti essere utilizzata come centro da ascolto, luogo da cui erogare servizi per i più bisognosi e perché no, potrà diventare una scuola.

padiglione caritas expo milano 2015 tiziana leopizzi 2Torniamo nel Sito Espositivo, qui il Padiglione Caritas propone 5 esperienze per entrare in relazione con il tema dividere per moltiplicare e con quello che è il mondo di Caritas. Questo concetto si applica non solo al tema del cibo, tematica portante di Expo Milano 2015, ma “Dividere per moltiplicare” rappresenta un concetto da applicare alle idee, alle conoscenze, ai luoghi, alle situazioni. L’idea di condivisione, quindi, si manifesta in Expo all’interno di uno spazio pensato per favorire l’incontro e lo scambio di esperienze.

L’Edicola è infatti fulcro di un ricco palinsesto culturale sul tema “Dividere per moltiplicare. Spezzare il pane”, inspirato al noto episodio evangelico. Tra i diversi ambienti, potete vivere diverse  esperienze multimediali e al centro di questo itinerario troverete l’esposizione di un’opera d’arte: l’installazione Energia, realizzata nel 1973 dall’artista tedesco Wolf Vostell.

L’opera consiste in un’automobile Cadillac cinta da forme di pane. L’artista, accostando uno status symbol e il bene di prima necessità per antonomasia vuole in qualche modo rappresentare una denuncia nei confronti della società consumista. 

La vostra esperienza poi diventa collettiva, poiché a fine percorso potete registrare il vostro video messaggio, un piccolo contributo che sarà poi montato a quelli degli altri visitatori  di Expo 2015, per creare un collage di racconti in tante diverse lingue del mondo: un eredità spirituale collettiva che verrà condivisa anche sui Social Media.

Quanto al palinsesto culturale l’edicola Caritas prevede un programma  con 11 convegni a cura di esperti e testimoni provenienti da tutto il mondo su quelli che sono i temi della fame, del diritto al cibo e all’acqua, delle migrazioni e della guerra, dei paradossi alimentari e degli effetti di un’iniqua distribuzioni di risorse.

Tiziana

Leggi anche:

Andrea Besuschio a Expo 2015

Expo 2015 per i più piccoli

Expo 2015: cosa ci piace

Mangiare la pizza ad Expo?

Expo 2015: La valle dei cereali

Expo Milano 2015. Il MiBACT regala 17 Gioielli Italiani

Expo 2015: A Taste of Vine

Expo 2015 cosa mangiare al giusto prezzo?

Expo2015. Trasporti pubblici attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.