• Home
  • ARTE
  • Alma Mater di Yuval Avital alla Fabbrica del Vapore

Alma Mater di Yuval Avital alla Fabbrica del Vapore

Milano ospita quest'anno tanti artisti di fama internazionale tra cui spicca anche la figura di Yuval Avital: dall'8 luglio al 29 agosto alla Fabbrica del Vapore vi aspetta l'installazione Alma Mater composta da suoni, immagini e voci di donne giovani e adulte.

alma mater avitalYuval Avital è un'artista multidisciplinare, musicista, compositore e chitarrista israeliano che questa volta fa tappa nella città di Milano, luogo dell'Esposizione Universale, per portare la sua arte e la sua composizione multimediale allestita nei grandi spazi della Cattedrale alla Fabbrica del Vapore.
Ascoltando l'Alma Mater ci si immerge in un mondo di voci e suoni contornati da immagini con video-proiezioni delle ballerine classiche della Scala.

La figura centrale nella sua opera è la donna intesa come madre nutrice, parte integrante della terra che da la vita: si sentono voci di donne giovani e più grandi, che cantano favole, sussurri, preghiere e canzoni tradizionali; le voci umane si confondono con quelle della natura come vibrazioni sismiche accompagnati da boati improvvisi o gocce d'acqua.
Il tema della madre e della grande madre si pone come duplice figura: da un lato protettiva e dall'altro quasi malefica e imponente; fecondità e nutrimento e potenza creatrice e devastatrice allo stesso tempo.

La Fabbrica del Vapore di Milano diventa il luogo in cui tutto prende vita: 140 altoparlanti in pietra e terracotta emettono questi suoni accompagnate dalle luci di Enzo Catellani e dai suoni di Architettura Sonora.

alma materLa donna nell'arte è stata sempre una delle protagoniste indiscusse: basti pensare alla letteratura greca dove la donna era sempre da un lato madre laboriosa e nutrice e allevatrice dei figli, ma dall'altro anche tentatrice come le maghe. Questo scenario è stato presente anche con l'idea della femme fatale, prevaricatrice e dominatrice, fino a oggi con l'emancipazione e l'uguaglianza di genere, dove la donna è libera e autonoma rispetto alla figura maschile.

La donna è la profonda ispiratrice di quasi tutte le arti e l'omaggio di Yuval Avital va a tutte le donne, giovani, adulte e mature, bambine, mamme e nonne che nonostante la loro doppia natura, che è comunque tipica dell'essere umano, sanno essere benevoli e protettive.

 

Monica Lia Monacchi

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.