• Home
  • BAMBINI
  • Expo bambini Milano: quali padiglioni vedere

Expo bambini Milano: quali padiglioni vedere

foodyChe EXPO 2015 è assolutamente a misura di bimbo è ormai chiaro a tutti, sono molte le attrazioni che si ricorderanno a lungo, dal Children Park allo spettacolo dell’albero della vita, passando per i tanti e diversi spettacoli organizzati di volta in volta.

In un precedente articolo abbiamo dato qualche consiglio su come organizzarsi per una giornata all’Expo, qui vogliamo parlare dei padiglioni più a misura di bimbo e più interattivi in grado di attrarre la loro attenzione.

È importante armarsi di molta pazienza perché spesso i padiglioni più interessanti sono quelli con più coda, ma non è sempre così (come nel caso della Malesia) e non dimenticate che le famiglie con passeggino hanno diritto a saltare la coda!

Svizzera: divertimento assicurato con la caccia al tesoro a tema alimentare;

Malaysia: piccola e molto suggestiva la stanza in cui si può osservare il movimento delle lucciole;

Austria: la riproduzione di un bosco regala un po’ di fresco e permette ai bambini di divertirsi osservando i particolari della natura;

Kuwait: piacerà a tutta la famiglia la riproduzione del temporale nel deserto, e poi i bambini potranno cimentarsi in un percorso all’interno della riproduzione della città di Kuwait City;

Brasile: è possibile arrampicarsi si una grande rete che fiancheggia il padiglione e mette alla prova il senso dell’equilibrio;

Padiglione delle Biodiversità: non ne parla nessuno, ma la “tana dell’orso” ha tenuto i miei figli fermi in ascolto molto a lungo;

children parkArea Kinder Sport: area sportiva interamente dedicata ai bambini con cyclette, monitor interattivi, tronchi per allenare l’equilibrio, salti e giochi d’acqua, muri da scalata, surf, aquiloni giganti e percorsi a ostacoli;

Giappone: composto da 17mila pezzi di legno incastrati tra loro in modo da lasciar penetrare la luce solare, è forse il padiglione più bello dell’esposizione e vale la pena visitarlo anche con i bambini, li conquisterà con il suo tema della “diversità armoniosa”.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.