La Filarmonica della Scala

concerto della scalaPrima di iniziare a raccontarne la storia, voglio fare una precisazione che nasce da una domanda che anch’io mi sono fatto, e cioè: cosa significa filarmonica? Vocabolario etimologico in mano ed ecco la risposta, il termine nasce dal greco “Philos”, amante, amico, e da “Armonikè”, armonica, con sottinteso “Tèchnè”, ossia arte, per cui la traduzione diviene “ che ama l’arte musicale”. Precisato questo, riprendiamo il cammino.

La Filarmonica della Scala nasce il 25 gennaio 1982, fondata dal direttore d’orchestra Claudio Abbado, esibendosi nella sinfonia n. 3 di Mahler, e si costituisce in associazione un anno dopo. Lo statuto prevede che solo i professori d’orchestra, dipendenti dal Teatro Alla Scala, possono divenire soci.

Nel 1990, anno di modifica dello statuto, Claudio Abbado è inserito come fondatore. Molti sono stati i direttori che hanno diretto la Filarmonica, tra i quali: Lorin Maazel, Carlo Maria Giulini, Riccardo Muti, che diverrà Direttore Principale. La Filarmonica, in riconoscenza ai grandi maestri di musica italiani e a direttori anche non italici, che l’hanno diretta, ha concesso la nomina di Soci Onorari.claudio-abbado

Moltissimi sono i direttori e solisti che hanno dato un rilevante apporto all’attività dell’orchestra, oltre ai già citati, ricordo Leonard Barnstein, Zubin Mehta, Gustavo Dudamel e tantissimi altri. Tra i solisti che si sono esibiti con la Filarmonica, si ricorda tra i molti altri, il pianista Maurizio Pollini, il violinista Salvatore Accardo, il violoncellista Misha Maisky. Tra le voci, Lucia Valentini Terrani, Edita Gruberova, Bryn Terfel e tanti altri.

La Filarmonica, nella sua prestigiosa opera, promuove anche la musica contemporanea, commissionando nuove composizioni a valenti musicisti. Considerevole è la produzione discografica incisa dalla Filarmonica, si ricordano, tra le più famose, le Sinfonie di Beethoven e le Cantate di Gioacchino Rossini. Anche il cinema e la televisione hanno permesso alla Filarmonica di farsi conoscere da un più vasto pubblico, il quale ne ha apprezzato il talento. Inoltre l’Orchestra collabora con associazioni No Profit, questo già dal 1984, realizzando ogni anno concerti con la finalità di raccogliere fondi per scopi filantropici. L’esibizione della Filarmonica non si ferma al suolo patrio, ma si concede anche a numerose tournee estere in ogni parte del mondo, riportando ovunque un meritato successo.

Nel 2011 nasce il progetto educativo destinato ai bambini delle scuole primarie presso il Teatro Elfo Puccini. Il Teatro si trova in Corso Buenos Aires, 33.

La Filarmonica ha dato spettacolo il 30 maggio 2015 quando, in Piazza Duomo a Milano, gremita da altre quarantamila persone, si è esibita in un concerto, sotto la magistrale direzione del maestro Riccardo Chailly. L’evento, gratuito, e inserito nel palinsesto dell’Expo in Città, è stato promosso dall’Associazione Orchestra Filarmonica della Scala unitamente al maestro Chailly e al violinista David Garrett. Chi ha avuto il piacere di assistere ne è stato entusiasta.

Se mi permettete un altro fiore all’occhiello della nostra grande Milano.

Pin It

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI