Expo 2015: la guida interattiva della community di Yelp

L’Esposizione Universale, sta rappresentando l’appuntamento italiano per eccellenza del 2015, criticato da un lato e apprezzato dall’altro Expo Milano 2015 risulta essere tappa obbligata non solo per i milanesi, ma per turisti di tutta Italia e di tutto il mondo.

regno unito pavillion expo milanofree tiziana leopizziPer questo è nata una guida completa e allo stesso tempo interattiva, realizzata dalla community di Yelp, sito specializzato per fornire aiuto riguardo la ricerca delle migliori attività commerciali su base locale.

Grazie al ricco e vario contributo degli Yelper, che armati di buona volontà e di e di Season Pass, si è dato vita a una sezione della piattaforma totalmente dedicata a Expo 2015, che raccoglie consigli e suggerimenti per aiutare i visitatori a destreggiarsi tra proposte e iniziative.

Una guida definitiva a Expo Milano 2015, realizzata da coloro che hanno visto con i propri occhi i diversi Padiglioni, un manuale virtuale completo e aperto al contributo di chiunque voglia rendere l’esperienza di Expo indimenticabile per tutti.

Gli Yelper, giorno dopo giorno, visita dopo visita, hanno confezionato un pratico atlante culinario e culturale, in cui viene dedicata una pagina a ogni cluster e padiglione, il tutto si caratterizza per il suo essere dinamico poiché in costante aggiornamento.

In aggiunta la rubrica mensile di “assaggi” dell’Esposizione Universale intitolata “Riflettori puntati su… Expo”, qui leggendo le recensioni e le segnalazioni della community, sarete guidati alla scoperta di perle nascoste e curiosità da non perdere, in un viaggio gastronomico e culturale tra innovazione e tradizione.

yelp expo guida milano milanofree tiziana leopizziDall’Albero della Vita simbolo di Expo all’Open Air Theatre, proseguendo con le diverse immagini dei Padiglioni come le strutture sospese del padiglione Kuwait, le scenografie del Padiglione Giappone, il Padiglione Italia, il racconto delle diverse aree climatiche all’interno del Padiglione Marocco, in cui al passaggio da un’area all’altra corrisponde un cambiamento di temperature e profumi.

Le performance musicali, i piatti e i prodotti tipici di ogni Paese, tra cui il gelato al muqua in Angola, l’esperienza del tè in Bahrain in cui potete assaggiare l’infuso rosso all’acqua di palma, o ancora l’Ecuador in cui provare il ceviche di gamberi e la tradizionale humita a base di mais: le sfiziose varietà di cioccolato nel cluster Cacao e Cioccolato.

E ancora lo spazio open-air dei Paesi Bassi, fino alle passeggiate sulla rete sospesa del Padiglione del Brasile. insomma non la solita guida preconfezionata ma una serie di spunti che possono rendere ancor più interessante la vostra visita che si propone di dare visibilità alle tradizioni e alle curiosità più interessanti.

Copyright © 2006 - 2020 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT11086080964 MILANO TORINO PAVIA RIMINI