• Home
  • MOSTRE
  • Settembre 2015 a Milano: le mostre di Palazzo Reale

Settembre 2015 a Milano: le mostre di Palazzo Reale

Palazzo Reale rappresenta uno dei poli culturali più importanti della città, sia per la sua storia sia per le tante mostre temporanee di successo realizzate in questi anni. Siamo a Settembre 2015, negli ultimi mesi di Expo Milano 2015 e la proposta culturale devo dire sia sorprendente poiché attualmente le storiche sale ospitano mostre d’eccellenza che meritano in assoluto una visita.

lagrandemadre mostre milano palazzo reale milanofree tiziana leopizziPer questo ve le racconto in un percorso ideale, in modo da favorire la vostra esperienza culturale in questa stagione che devo dire parte alla grande.

Il tema del rapporto tra l'uomo e l'ambiente risulta sempre essere attuale, da sempre anche l’arte ha cercato di riprodurre la natura per questo si può anche tracciare un percorso ideale che racconta e illustra come nel corso della storia si sia evoluta la rappresentazione del paesaggio all'interno del mondo classico. Proponendosi come un incipit della storia della pittura di paesaggio la mostra Mito e Natura. Dalla magna Grecia a Pompei (fino al 10 gennaio 2016), presenta una ricca selezione di manufatti artistici, da vasi a oggetti di uso comune, fino ad affreschi di varia provenienza e destinazione volti a sottolineare la centralità che la Natura ha sempre avuto all'interno della produzione artistica, dall'antichità fino ai giorni nostri. Uno straordinario repertorio di immagini popolato da paesaggi, fiori, foreste, panorami, personaggi mitologici, vedute marine, animali e vigne che conta su prestiti di rilievo da parte di Musei internazionali come il Louvre e il British Museum insieme ad altri istituzioni di Napoli, Atene e Berlino. 

400 opere, di 139 artiste, artisti, scrittori e registi internazionali esposte insieme a documenti e ad altre testimonianze figurative all’interno di un percorso espositivo che vede un allestimento davvero ben curato di 2.000 metri quadrati articolato a sua volta in 29 sale al primo piano di Palazzo Reale, parlo de La Grande
Madre (fino al 15 novembre 2015). L’esposizione, ideata e prodotta dalla Fondazione Nicola Trussardi che anche con questa mostra sorprende Milano, punta a illustrare  la rappresentazione della maternità nell'arte del Novecento, dalle avanguardie sino ai nostri giorni. Pensata come un museo temporaneo nel quale si fondono storia dell’arte e cultura visiva, La Grande Madre ricostruisce una narrazione trasversale del ventesimo secolo, un focus ampio sul potere della donna inteso non solo come potere generativo e creativo della madre, ma soprattutto come potere negato alle donne e potere conquistato dalle donne nel corso del Novecento.

da raffaello a schiele mostra palazzo reale milano budapest milanofree tiziana leopizziSi prosegue con il grande evento espositivo dedicato a colui che "rimutò l'arte del dipingere di greco in latino e ridusse al moderno", come affermava riconosceva già Cennino Cennini alla fine del Trecento. Vi parlo di Giotto, L’Italia (fino al 10 gennaio 2016), un’esposizione che riunendo capolavori esposti per la prima volta a Milano, ripercorre le tappe del lavoro del Maestro in Italia. Con l’opera del pittore fiorentino si ebbe nell’arte un nuovo linguaggio che superando  la bidimensionalità e la ieraticità bizantine approdò alla resa dello spazio e della massa corporea nonché alla caratterizzazione fisionomica dei personaggi, aspetti che condurranno alle soluzioni pittoriche del Rinascimento. La mostra si presenta come un percorso a tappe che segue l’evoluzione della sua pittura maturati durante i soggiorni compiuti a Roma, Assisi, Firenze, Padova, Bologna, Rimini, e Milano. Un'occasione unica per ammirare le opere dell'artista che ha rivoluzionato il corso della storia dell'arte italiana.

Infine dal 17 settembre al 7 febbraio 2016, ben 76 magnifiche opere giungono a Milano per essere esposte nella mostra Da Raffaello a Schiele. Capolavori dal Museo di Belle Arti di Budapest. Seguendo l’articolazione del grande museo ungherese, il nutrito corpus di opere realizzate dai più grandi artisti di tutti i tempi pone davanti ai nostri occhi e racconta sala dopo sala La grande bellezza dell’Arte, attraverso capolavori come Giaele e Sisara di Artemisia Gentileschi, i Tre pescherecci di Monet, Salomé di Lukas Cranach il vecchio, le Sirene di Rodin, la Maddalena Penitente di El Greco, il Paesaggio di Lorrain, la Coppia di sposi di van Dyck e il San Giacomo di Tiepolo e il gradito ritorno dopo l’appuntamento espositivo di Palazzo Marino de la Madonna Esterhazy di Raffaello.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.