Settimana ginevrina a Expo Milano 2015

Tre esposizioni, dibattiti, incontri, attività pedagogiche e iniziative cittadine. È partita il 17 settembre la settimana ginevrina al Padiglione svizzero di Expo Milano 2015, con la quale la Città di Ginevra punta a sensibilizzare sulle problematiche alimentari e offrire uno sguardo critico, cittadino e pedagogico sulla sostenibilità alimentare incoraggiandone la riflessione.

settimana ginevriva expo milano 2015 padiglione svizzeraL’inaugurazione ha visto la partecipazione di diverse autorità cittadine e dei partner, tra cui il Cantone di Ginevra con un nutrito programma di eventi e incontri con degustazioni di prodotti tipici tra cui la Giornata per la promozione della regione di Ginevra, in presenza dell’Ufficio per la Promozione dei Prodotti Agricoli di Ginevra e dell’Unione delle Agricoltrici di Ginevra.

Negli scorsi giorni si sono susseguiti anche altri eventi tra cui “Sognando l'Europa: quali diritti per i migranti?” organizzato in partenariato con il Festival del Cinema e Forum Internazionale sui Diritti Umani (FIFDH): un film, un dibattito e un’iniziativa pedagogica per gli studenti delle scuole superiori di Milano.

Ma ancora diverse attività ludico-pedagogiche come l’inaugurazione del gioco interattivo sull’alimentazione, ideato dal Dipartimento per la Coesione Sociale e la Solidarietà della Città di Ginevra dedicate ai più piccoli allo scopo di incuriosire e sensibilizzare i bambini alle sfide di un’alimentazione sostenibile.

Durante la giornata di venerdì 18 settembre, l’evento con proiezione di un film e dibattito intitolato “Commercio, accesso alla terra e diritto all'alimentazione”; sabato 19 settembre la Giornata della Ginevra internazionale con presentazioni e interventi di rappresentanti di organizzazioni internazionali basate a Ginevra sui temi: salute e nutrizione, diritti umani, commercio e proprietà intellettuale, assistenza umanitaria, acqua e ambiente. Lunedì 21 settembre l’evento “From farm to fork: why agriculture needs innovation in finance” con presentazioni incentrate su buone pratiche in microfinanza, “impact investment” e attività filantropiche nel quadro di progetti locali e sostenibili in ambito agroalimentare.

Ma non finisce qui, se non avete potuto partecipare agli scorsi eventi la ricca programmazione della Settimana ginevrina prosegue. Potete infatti visitare fino a ottobre ben tre esposizioni.

La prima, visitabile dal 17 settembre al 31 ottobre, intitolata Riserve di nebbia di Fabrice Gygi, è incentrata sulle tematiche del trascorrere del tempo e sullo spostamento nello spazio inteso come contributo alla riflessione su quello che è il nostro rapporto con l’alimentazione.

“LessISmore” è invece un progetto dell’istituto hepia, Scuola Professionale Universitaria di Paesaggistica, Ingegneria e Architettura di Ginevra, concepito come un’installazione di muri vegetali sulle torri del Padiglione svizzero in grado di filtrare le polveri e catturare gli inquinanti atmosferici. L’esposizione è completata da un dispositivo per il riciclaggio di bottiglie in PET.

E ancora dal 17 a 23 ottobre  i visitatori di Expo Milano 2015 potranno visitare un’esposizione virtuale sempre relativa al tema dell’alimentazione con numerose opere provenienti dai musei ginevrini, pezzi visibili grazie a un muro tattile. 

Infine, è prevista la Settimana lemanica dal 16 al 23 ottobre, organizzata dalle Città di Ginevra e di Losanna, con il sostegno dell’associazione Label Suisse: a Milano si esibiscono ben dodici musicisti offrendo un estratto della vitalità e della diversità del panorama musicale della proprio territorio. I concerti in programma sono Larytta (Losanna) il 16 settembre, Elvett (Ginevra) il 17, Stevans (Ginevra) il 18, Billie Bird (Losanna) il 19, Rootwords (Ginevra) il 20 e Jérémie Kisling (Losanna) il 21.

Copyright © 2006 - 2019 MilanoFree.it, testata registrata Trib. Milano n. 367 del 19/11/2014  IT13181390157 MILANO TORINO PAVIA RIMINI