• Home
  • MOSTRE
  • Philippe Parreno - Hypothesis. La grande mostra all'Hangar Bicocca

Philippe Parreno - Hypothesis. La grande mostra all'Hangar Bicocca

Il centro per l’arte contemporanea sostenuto da Pirelli, l’Hangar Bicocca Milano presenta fino al 14 febbraio 2016 la prima retrospettiva in Italia curata da Andrea Lissoni, dell’artista francese Philippe Parreno intitolata Hypothesis.

philippe parreno hangar bicocca milano mostre agenda eventiL’esposizione comprende una selezione di importanti opere accostate a lavori più recenti caratterizzati da suono e luce, opere che modificheranno radicalmente la percezione degli spazi industriali dell’HangarBicocca.

Del resto pratica consolidata di Parreno è proprio quella di riuscire a reinventare quello che risulta essere il tradizionale concetto di mostra ossia inteso come puro allestimento di opere d’arte, al fine di creare un’esperienza inedita all’interno dello spazio espositivo. Qui una serie di eventi si alternano tra loro e si svolgono dando l’idea di essere organizzati come una coreografia.

La sua pratica artistica comprende una varietà di media tra cui scultura, disegno, film, video, musica e scrittura, si assiste quasi a una rielaborazione delle operazioni artistiche delle Neoavanguardie che mettevano in connessione differenti discipline culturali.

Coinvolgendo un pubblico eterogeneo per formazione e interessi, l’artista esplora i confini della realtà e della sua rappresentazione, mettendo anche in discussione il concetto di autorialità, come è avvenuto di recente collaborando con alcuni fra i più influenti artisti del panorama contemporaneo, tra cui Douglas Gordon (con il quale ha co-diretto nel 2006 il film Zidane), Liam Gillick, Pierre Huyghe, Tino Sehgal, Dominique Gonzalez-Foerster, Carsten Höller e Rirkrit Tiravanija.

Ma torniamo a Hypothesis, nello spazio delle “Navate” di HangarBicocca, ci si imbatte nell’opera How Can We Know the Dancer from the Dance (2013), una pista da ballo bianca circolare e una parete curva che lentamente si muove lungo il suo perimetro, qui è diffuso il suono dei passi di danzatori, in prossimità dell’opera, intenti nell’eseguire una coreografia di Merce Cunningham.  L’iconica opera di Jasper Johns, set elements for “Walkaround Time” è collocata al centro della piattaforma, composta da sette cuscini gonfiabili di plastica, dipinti con delle immagini tratte da La sposa messa a nudo dai suoi scapoli (Il grande vetro), 1915-1923 celebre opera di Marcel Duchamp, e utilizzata come elemento di scena nell’omonima performance di Merce Cunningham del 1968.

Opere centrali della mostra sono Another Day with Another Sun (2014) creata in collaborazione con Liam Gillick, un lavoro in cui una luce attraversa la monumentale navata destra e le Marquees (realizzate tra il 2006 e il 2015), che sembrano formare una strada, qui lunghe ombre che trasformano e rendono drammatica l’architettura dello spazio espositivo. I suoni delle Marquees e dei due pianoforti presenti nello spazio seguono varie composizioni musicali realizzate da Agoria, Ranjana Leyendecker, Thomas Bartlett, Nicolas Becker, Robert AA Lowe e Mirwais.

Ma ancora nella navata principale le proiezioni dei video Anywhere Out of the World (2000); Alien Seasons (2002) e With a Rhythmic Instinction to be Able to Travel Beyond Existing Forces of Life (2014). Nello spazio del 'Cubo' si assiste a una trasformazione dell’ambiente abitato da una coreografia in cui luce naturale, artificiale e le proiezioni di opere cinematografiche si susseguono in conclusione della selezione antologica di opere video e cinematografiche di Philippe Parreno.

Infine vi segnalo che in occasione della mostra sono in programma delle visite guidate a partecipazione libera (1 ora, max 30 partecipanti): giovedì 22 ottobre ore 21.30; sabato 24 ottobre alle 11.30 e 19.30 e domenica 25 ottobre alle  15.30 e 21.30

Immagine: Philippe Parreno. Veduta della mostra, "Anywhere, Anywhere, Out Of The World", Palais de Tokyo, 2013. Foto: © Andrea Rossetti. Courtesy the Artist

Inaugurazione mercoledì 21 ottobre ore 19 

Philippe Parreno - Hypothesis

Dal 21 ottobre 2015 al 14 febbraio 2016

Hangar Bicocca 
via Chiese, 2 Milano 
Giovedì – Domenica, 11.00 – 23.00 
ingresso libero

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.