• Home
  • CRONACA
  • Attentati a Parigi, Palazzo Marino espone il tricolore francese

Attentati a Parigi, Palazzo Marino espone il tricolore francese

palazzo marinoDopo i terribili eventi che nei giorni scorsi hanno sconvolto la capitale francese colpita da un sanguinoso attacco terroristico prontamente rivendicato dall’Isis, il mondo si è mobilitato per manifestare la sua solidarietà e la vicinanza al popolo parigino.

Quest’oggi anche Milano ha voluto unirsi al cordoglio generale con una cerimonia tenutasi intorno alle 12.30, durante la quale il sindaco Pisapia ha esposto a Palazzo Marino il tricolore francese “come segno della vicinanza dell`intera città per i tragici fatti di Parigi” alla presenza del console generale Olivier Brocher.

“Milano non accetta nessun tipo di violenza e terrorismo: oggi, esponendo la bandiera della Francia sul balcone principale di Palazzo Marino vogliamo sottolineare con forza la nostra solidarietà e vicinanza a Parigi. In momenti come questo le uniche armi che abbiamo a disposizione per sconfiggere in maniera definitiva il terrorismo, partendo dalle sue radici, sono l'unità e la fiducia in tutte le Istituzioni e nelle forze dell`ordine”, così il sindaco Pisapia ha commentato la triste vicenda.

Alla cerimonia hanno presenziato anche il presidente del Consiglio comunale Basilio Rizzo ed i vicepresidenti Natale Comotti, Andrea Fanzago, Riccardo De Corato e Luca Lepore.

A nome dell’intero Consiglio Comunale, Basilio Rizzo ha sottolineato che: “quello di oggi è un segno forte di unità della nostra città e di solidarietà con il popolo francese. La bandiera francese richiama i valori di eguaglianza, solidarietà e, soprattutto, libertà”.

Poi un significativo appello a reagire e a non lasciarsi sopraffare da quanto accaduto: “è ribadendo questi valori che vogliamo trasmettere un messaggio importante: la volontà di andare avanti senza paura”.

Foto tratta da: Il Giorno.it

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.