• Home
  • CRONACA
  • A Palazzo Lombardia la Madonnina del Duomo di Milano

A Palazzo Lombardia la Madonnina del Duomo di Milano

madonnina palazzo lombardia milanoUna copia della statua più amata da tutti i milanesi, l'internazionalmente famosa Madonnina del Duomo di Milano, è stata collocata a Palazzo Lombardia.

La cerimonia di svelamento della scultura si terrà mercoledì 16 dicembre alla presenza del Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e del Presidente della Veneranda Fabbrica Mons. Gianantonio Borgonovo.

La copia della Madonnina del Duomo è perfettamente identica, in scala 1:1, realizzata e donata alla Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano dalla Fonderia Nolana Del Giudice, è stata precedentemente esposta durante il semestre dell’Expo ed ora giunge alla sua definitiva collocazione a Palazzo Lombardia.

L’iniziativa è stata portata avanti in accordo tra Regione Lombardia e la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano con l'intento di siglare con un segno altamente significativo l'importanza di questo simbolo per Milano e per tutti i lombardi.

La Madonnina è sicuramente nel cuore di tutti i milanesi ma non solo, un vero e proprio simbolo di identità e di tradizioni che non si vogliono e non si devono dimenticare, omaggio alla Grande Milano e a chi l'ha resa famosa nella storia.

La copia della Madonnina, in scala 1:1, alta 4,16 metri, dal peso di 1390 kg. e composta da 4750 fogli d’oro giallo 24k, realizzata con l’antica tecnica della fusione a cera persa, è frutto di un complesso lavoro che ha permesso di unire la tradizione artigianale con le più avanzate tecniche di riproduzione digitale, partendo dalle scansioni 3D dell’originale.

La Madonnina del Duomo di Milano è da sempre un valido punto di riferimento spirituale per tutti i milanesi, anche per i meno credenti e per i più scettici, perchè è visibile da ogni luogo della città e tutti, chi più chi meno, hanno alzato e alzano gli occhi verso il cielo per guardarla, in cerca di conforto nei più momenti bui della propria vita, anche coloro che si sono sentiti tormentati dai dubbi della fede.

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.