• Home
  • BAMBINI
  • Farfalle vive: un regalo originale non per tutti

Farfalle vive: un regalo originale non per tutti

farfalla podaliriusSpesso non si sa più cosa regalare e tra i regali più originali c'è chi "acquista una stella" dandole il nome di un proprio caro e chi invece decide di regalare bruchi o crisalidi dalle quali usciranno magnifiche farfalle.

Un regalo memorabile e sorprendente ma sicuramente non per tutti perché le bellissime e leggiadre farfalle dai mille colori spesso vivranno solo pochi giorni lasciando un po' con l'amaro in bocca (la farfalla è l'ultimo stadio di vita) e perché probabilmente non tutti scartando il proprio regalo apprezzeranno di trovarle allo stadio di bruchi.

E' probabile che chi apprezzerà maggiormente il regalo sono i bambini e vi sono alcuni istituti scolastici che ordinano kit a scopo didattico.

Molto in voga, ultimamente, l'acquisto di una confezione di farfalle da aprire e far volare in occasione di matrimonio o altri eventi.

Dove acquistare farfalle?

Vi sono diversi siti web dove si può fare l'ordine online per ricevere dopo pochi giorni farfalle o falene. Molte specie in vendita sono praticamente domestiche e l’allevamento è estremamente facile se si hanno a disposizione le foglie delle piante di cui si nutrono i bruchi.

I kit in vendita comprendono le uova, i bruchi stessi o le crisalidi. Vi servirà anche una gabbietta traspirante adatta per l'allevamento di farfalle e falene.

Farfalle e falene sono vendute anche per collezioni scientifiche e di identificazione, per la ricerca medica, per la fotografia e la conservazione, ma anche solo per la loro incredibile bellezza e l'interesse della storia naturale.bruco falena

Sugli stessi siti, in alcuni periodi dell'anno (da metà marzo a metà ottobre) è anche possibile ordinare direttamente farfalle vive da rilasciare in libertà in occasione di eventi particolari come matrimoni, comunioni e compleanni. In questi casi il consiglio è di acquistare solo specie autoctone presenti nel nostro territorio come la Vanessa del cardo (Vanessa cardui) e la Cavolaia maggiore (Pieris brassicae).

PRINCIPIANTE? Se non hai mai avuto a che fare con farfalle o falene prima d'ora è molto utile leggere e prendere nota delle piante di cui si nutrono le larve che hai scelto, conoscere come si allevano i bruchi e cosa fare quando si schiudono le pupe. Esistono numerosi libri a proposito, è sufficiente una veloce una ricerca sul web.

Non molti sapranno che a Milano è esistita per un anno l’Oasi delle Farfalleun progetto che ha visto grande affluenza di pubblico (oltre 30.000 persone) e molte richieste anche da parte delle scuole che presso i giardini di Porta Venezia hanno potuto ammirare oltre 300 esemplari di farfalle liberamente in volo. Progetto purtroppo non più attivo che la redazione di MilanoFree.it auspica vivamente in una sua riattivazione.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.