• Home
  • ARTE
  • Il Mercato del Suffragio incontra l’arte di Arianna Vairo

Il Mercato del Suffragio incontra l’arte di Arianna Vairo

mercato suffragio milanoLe eleganti vetrate del Mercato del Suffragio e del suo dehors, nel centro di Milano, sono tornate a nuova vita grazie al lavoro di Arianna Vairo.

Illustratrice e incisore, la Vairo è una collaboratrice della stamperia 74/b, dove ha sperimentato le tecniche incisorie, come acquatinta, ceramolle e linoleum grafia, applicandole all'illustrazione, oltre ad aver fondato nel 2010 AttilaMarcel, una stamperia d'arte itinerante.

Inoltre Arianna ha collaborato con The New York Times, Marina Abramović Institute, The New Republic, GQ, Vice, Il Sole24Ore, Rolling Stone, Bang (SE), oltre ad aver illustrato 14 libri per ragazzi, per le case editrici Topipittori, A Buen Paso, Eli Edizioni, Lápis de Memórias (PT), Giannino Stoppani Edizioni e Helbling Reader.

Negli ultimi anni i suoi lavori sono stati esposti in numerose mostre, personali e collettive, in Italia e all'estero e nel 2012 e nel 2013 ha tenuto il laboratorio d’illustrazione Café Kafka presso l'Accademia di Belle Arti di Brera.

Dopo aver curato alla galleria Nuages The book is on the table, una mostra inserita nel programma di Bookcity, dal 2014 la Vairo insegna incisione e illustrazione presso l’Istituto Europeo di Design di Milano.arianna vetrate mercato 1

Questo intervento è la prima delle collaborazioni con artisti, designer, artigiani e scrittori che faranno parte del programma di eventi del nuovo mercato, con lo scopo di trasformarlo in un luogo di contaminazione fra mondi e saperi diversi e un centro propulsore di cultura nel cuore di Milano. Grazie al suo lavoro come incisore, Arianna ha scelto di lavorare per le vetrate del Mercato con lo smalto, per riempirle con colori brillanti e luminosi, che diventano parte degli spazi del Mercato.

Usando il tema della folla in movimento, già sperimentato nel grande murale ideato per l’Università Bocconi, Arianna ha dipinto sulle vetrate del mercato varie silhouette che camminano, chiacchierano, si prendono per mano, giocano, ricordando non solo i clienti dentro il Mercato ma anche chi passeggia nella piazza circostante, in un dialogo continuo fra interno ed esterno. 

Nel dehors la Vairo ha usato delle forme più geometriche allo scopo di dare un’atmosfera intima e raccolta, mantenendo però intatta la luce che entra dalle grandi vetrate.

Pin It

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti per migliorare i propri servizi. Continuando accetti tale utilizzo.